CONDIVIDI
Tutor spenti, in autostrada tornano gli autovelox
(Websource)

A partire da oggi i Tutor sono definitivamente tutti spenti, in autostrada tornano gli autovelox.

In seguito alla sentenza della Corte d’Appello di Roma sulla violazione del brevetto Craft sui Tutor dello scorso 10 aprile, Autostrade per L’Italia è stata costretta a sospendere l’utilizzo dei sistemi di rilevamento di velocità media in tutte le autostrade d’Italia. L’annuncio ufficiale della sospensione dell’utilizzo dei Tutor era stato dato dalla stessa società che si occupa della manutenzione e del controllo dei tratti ad alta percorrenza qualche giorno fa ed a partire da oggi diviene effettiva in tutto il territorio nazionale con la reintroduzione degli autovelox fissi (108 tra tutte le autostrade).

Tutor spenti, gli autovelox serviranno a contrastare l’emergenza estiva

La sentenza della Corte d’Appello e di conseguenza l’obbligo di non utilizzare i Tutor che violano il brevetto Craft, non poteva avvenire in un periodo peggiore. I prossimi mesi, infatti, sono quelli considerati critici per le autostrade: il flusso di traffico aumenta a dismisura nel periodo estivo, con gli italiani che si mettono in viaggio verso le mete turistiche più disparate, i tutor permettevano di controllare la velocità dei mezzi in determinati tratti autostradale e di ridurre il numero di incidenti da essa causati.

Ancora oggi l’eccessiva velocità è la principale causa di incidenti fatali in autostrada, per combattere il fenomeno nocivo, la Polizia Stradale si avvarrà delle postazioni autovelox fisse, ma a queste verrà aggiunto un servizio di autovelox mobili con auto della polizia piazzate in punti strategici delle autostrade al fine di prevenire il maggior numero di incidenti. Autostrade per l’Italia sta testando un nuovo sistema di rilevamento della velocità media, ma prima che i test vengano ultimati servirà tempo e l’introduzione di questo nuovo metodo di rilevamento della velocità non avverrà sicuramente entro il periodo estivo e probabilmente si dovrà attendere il prossimo anno.