CONDIVIDI
Carlo Cottarelli
Carlo Cottarelli (Getty Images)

Cottarelli al Quirinale, prende forma il nuovo Governo: ecco la lista dei Ministri. Intanto lo spread s’impenna

Ormai è tutto pronto. Alle 16.30 Carlo Cottarelli salirà al Quirinale per l’ultimo briefing con Sergio Mattarella. Il Presidente del Consiglio incaricato presenterà al Presidente della Repubblica la lista dei ministri del governo neutrale, per presentare poi il nuovo esecutivo al Parlamento per la fiducia già da venerdì. Cottarelli è già al lavoro su questa nuova formazione di Governo, ha avuto a disposizione una stanza a Montecitorio e ne ha già preso possesso, arrivando a piedi ed entrando da un ingresso laterale. L’ex commissario alla spending review sta preparando la lista dei Ministri da consegnare a Mattarella, dopodiché si procederà a vagliare le proposte di Carlo Cottarelli e le sue idee per rilanciare l’Italia. Il nuovo esecutivo nascerà dunque in tempi record, ma potrebbe non servire a nulla. A parte il PD, infatti, non sembrano esserci aperture da nessun’altra forza politica per concedergli la fiducia. Potrebbe essere il primo passo per tornare al voto, probabilmente ai primi di settembre.

Cottarelli al Quirinale, ecco chi potrebbero essere i ministri

Carlo Cottarelli
Carlo Cottarelli (Getty Images)

E quindi prende forma la lista dei Ministri del governo Cottarelli, che contemplerebbe una serie di nomi di alto prestigio, già al servizio delle istituzioni. Come Raffaele Cantone, attuale presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, o Paola Severino, rettore della Luiss e già ministro della Giustizia nel governo Monti. Tra gli altri nomi che sono venuti fuori in queste ultime ore ci dovrebbe essere anche il giurista Alessandro Pajno, presidente del Consiglio di Stato, oltre a Francesco Paolo Tronca, già commissario straordinario del Comune di Roma dopo il crollo della giunta Marino; in più Elisabetta Belloni, segretario generale della Farnesina e l’ex presidente Rai Anna Maria Tarantola. Ci sarà con tutta probabilità anche Enrico Giovannini, già ministro del Lavoro per il governo Letta.