CONDIVIDI
Lourdes, la Basilica dell’Immacolata Concezione e la Grotta (iStock)

Quest’anno ricorrono i 160 anni delle apparizioni di Lourdes, che iniziarono l’11 febbraio del 1858 nei pressi della cittadina francese dei Pirenei, quando la Vergine Maria si manifestò a Bernadette Soubirous, una ragazza di 14 anni, contadina del luogo.

Le apparizioni della Vergine avvennero nella grotta di Massabielle, fuori dal centro abitato di Lourdes, ai bordi del fiume Gave de Pau, e si ripeterono fino al 16 luglio 1858. Bernadette vide per la prima volta la “Signora“, come la chiamava, mentre stava cercando legna da ardere vicino al fiume, davanti alla grotta. Vide una donna vestita di bianco, con una cintura azzurra legata alla vita, un rosario sul braccio destro e una rosa gialla ai piedi. Nel complesso furono diciotto le apparizioni della Madonna e tutte si manifestarono a Bernadette, che in seguito diventò suora e dopo la sua morte fu canonizzata santa dalla Chiesa cattolica, celebrata il 16 aprile, giorno della morte nel 1879 a soli 35 anni.

Lourdes da allora è diventata una meta di pellegrinaggio molto frequentata e nella zona è stato costruito un santuario, il Santuario di Nostra Signora di Lourdes, un vasto complesso religioso in stile neogotico che nel complesso centrale è formato da due basiliche: la Basilica dell’Immacolata Concezione, o basilica superiore, che si trova proprio sopra la grotta di Massabielle, e la Basilica di Nostra Signora del Rosario, la basilica inferiore situata all’ingresso del Santuario. Si aggiungono la Basilica di San Pio X, basilica sotterranea, realizzata sottoterra per accogliere il sempre più numeroso flusso di pellegrini senza rovinare l’estetica del luogo, e la vicina cappella di San Giuseppe. Sulla sponda opposta del fiume, davanti alla grotta sorge la chiesa di Bernadette. Le piscine dove i malati si immergono sono adiacenti alla grotta di Massabielle e sono state costruite negli anni Cinquanta.

Il Santuario di Lourdes è frequentato da tantissimi pellegrini e visitatori, se ne contano circa sei milioni all’anno. I fedeli si si immergono nelle vasche contenenti le acque miracolose della grotta, nella speranza di guarire da malattie e invalidità. Il flusso di pellegrini e turisti è talmente grande che Lourdes è diventata il secondo secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi.

Basilica di Lourdes (iStock)

Viaggio a Lourdes per l’anniversario dei 160 anni

Quest’anno, in occasione dell’anniversario dei 160 anni delle apparizioni si attende un flusso di visitatori ancora più consistente, con numerosi pellegrinaggi e viaggi organizzati. C’è chi visita Lourdes per curiosità chi per fede. Si tratta comunque di un luogo molto bello, circondato da un paesaggio naturale ricco di boschi e dal profilo delle montagne dei Pirenei. Poco più a nord del Santuario si trova il Lago di Lourdes. Da vedere anche il Castello di Lourdes, una fortificazione medievale che si staglia su una rupe che sorge nel centro della cittadina, al di là del fiume Gave de Pau rispetto alla grande spianata di ingresso al Santuario.

La cittadina di Lourdes sorge ai piedi Pirenei e del loro Parco Nazionale, nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione dell’Occitania. A circa 160 km più a ovest, a ridosso del confine con la Spagna, si trova il paese di Saint-Jean Pied de Port, punto di partenza del Cammino di Santiago de Compostela, nel percorso del Camino Francés, il più conosciuto e frequentato.

Lourdes è la seconda città della Francia, dopo Parigi, anche per numero di alberghi: se ne trovano circa 230 per accogliere i grandi flussi di pellegrini, che spesso arrivano qui con viaggi organizzati in pullman e in treno. Quindi la città deve essere pronta a ricevere comitive numerose. Insieme agli hotel, la città ospita numerosi ristoranti, anche italiani, visto che un numero importante di visitatori arrivano dall’Italia. Tanti anche i negozi di souvenir, cimeli religiosi e tutto quello di cui hanno bisogno i viaggiatori.

In occasione dell’anniversario dei 160 anni delle apparizioni, dal 9 al 12 febbraio si terrà un incontro internazionale di preghiera. La sera dell’11 febbraio, giorno della prima apparizione, si terrà, come tutti i giorni alle 21.00, la processione con le fiaccole, detta anche ‘fiaccolata del ritiro‘, uno dei momenti più attesi dai pellegrini a Lourdes. La processione parte dalla grotta delle Apparizioni e a piedi si raggiunge, con l’illuminazione della sola luce delle fiaccole, la spianata delle preghiere, dove i partecipanti riceveranno la benedizione.

L’Opera romana pellegrinaggi ha già organizzato un viaggio a Lourdes per quei giorni di febbraio. Tanti, comunque, sono i viaggi organizzati da associazioni, parrocchie e agenzie.

Vi ricordiamo anche la nostra guida ai santuari mariani:

A cura di Valeria Bellagamba