CONDIVIDI
località italiane top
Mete italiane top per il New York Times: Matera (iStock)

L’Italia è da sempre molto amata dagli americani, che sognano tutti un viaggio alla scoperta delle città d’arte, dei paesaggi e della cucina del nostro Paese. Il viaggio in Italia è il viaggio della vita per molti statunitensi, per questo riviste e siti specializzati Usa propongono sempre guide e consigli di viaggio per le varie destinazioni italiane. Negli ultimi anni il pubblico è diventato sempre più esigente e le guide si sono specializzate, proponendo mete alternative ai classici itinerari turistici di città come Roma, Firenze e Venezia, facendo scoprire ai turisti d’Oltreoceano località meno famose ma altrettanto belle e interessanti. Del resto non basta una vita per visitare tutta l’Italia.

Tra i consigli di viaggio più prestigiosi e seguiti ci sono quelli del celebre quotidiano New York Times, che come ogni anno è uscito a gennaio con la sua top 52 delle migliori mete al mondo da visitare nel 2018. Una destinazione a settimana.

Nella classifica non manca mai l’Italia, che se l’anno scorso aveva solo una meta segnalata, la Calabria, quest’anno si è vista riconoscere ben tre mete top in elenco. In ottime posizioni. Scopriamo quali sono.

Località italiane top per il 2018 secondo i New York Times

Ecco quali sono le tre località italiane top da visitare nel 2018 secondo il New York Times. I consigli di viaggio sono per gli americani, ma valgono in tutto il mondo per l’autorevolezza del quotidiano. Così ogni anno, tutti aspettano con trepidazione la pubblicazione della classifica delle 52 mete top nel mondo da visitare durante l’anno. Un elenco pieno di bellezze, tra città, località, regioni e Paesi interi, con itinerari originali e suggerimenti precisi.

Le tre mete italiane top per il 2018

Matera

Matera (Thinkstock)

Capitale Europea della Cultura per il 2019, Matera da tempo si sta organizzando per accogliere i visitatori nel migliore dei modi, con numerose iniziative ed eventi culturali e artistici da non perdere. Fiore all’occhiello del paesaggio italiano, con i suoi insediamenti scavati nella roccia, i famosi Sassi riconosciuti Patrimonio Unesco, la città della Basilicata rappresenta un unicum al mondo. I Sassi custodiscono la memoria di civiltà antichissime e offrono uno scenario incomparabile in un ambiente aspro e selvaggio. Un luogo che ha mantenuto intatti la sua struttura e il fascino antico. Ancora poco conosciuto dal turismo internazionale, e per questo motivo da visitare secondo il New York Times, prima che venga travolto dal turismo di massa. Il quotidiano newyorchese mette Matera sul podio, al terzo posto della sua top 52, dietro a New Orleans, al primo posto, e alla Colombia. Un ottimo piazzamento e un grande motivo di orgoglio per la bella città italiana.

La Basilicata è ancora una regione segreta d’Italia, secondo il New York Times, perfettamente conservata. Non solo città antiche, ricche di storia e tradizioni, la Basilicata, ricorda il New York Times, offre spiagge bellissime e un territorio libero dalla criminalità organizzata.

Vi ricordiamo la nostra guida di Matera.

Emilia Romagna

Bologna dall'alto
Bologna (iStock)

Al 40° posto della top 52 per il 2018 del New York Times troviamo l’Emilia Romagna, regione italiana che negli ultimi anni è molto citata nelle guide di viaggio americane, nuova meta desiderata dai turisti Usa per la grande quantità di attrazioni che offre: dalle città d’arte agli eventi culturali, dai divertimenti sulla costa romagnola al mare e allo sport, ma soprattutto la cucina. Tanto che la guida Lonely Planet ha eletto l’Emilia Romagna a paradiso gastronomico. Per il New York Times un buon motivo per visitare l’Emilia Romagna è il parco gastronomico FICO Eataly World, che ha aperto alle porte di Bologna. Un enorme complesso con ristoranti, punti vendita enogastronomici, giardini, percorsi didattici e itinerari esperienziali. Un parco delle meraviglie per i turisti desiderosi di fare una full immersion nella cucina italiana. L’altro motivo per visitare l’Emilia Romagna è la riapertura del cinema Fulgor a Rimini, dove Federico Fellini guardò i suoi primi film. Il cinema, con il design rinnovato da Dante Ferretti, inaugurerà i battenti il 20 gennaio con il nome di Casa del Cinema.

Alto Adige / Südtirol

Santa Maddalena, in Val di Funes, con il Gruppo Odle, Alto Adige (Thinkstock)

L’Alto Adige o Südtirol si posiziona al fondo della classifica, al 50° posto, ma come meta da visitare in tardo autunno (la top 52 segue infatti la stagioni dell’anno). Il punto di forza della Provincia autonoma di Bolzano, secondo il New York Time, è il turismo dedicato al benessere, con spa, saune e centri termali all’avanguardia, che offrono servizi per la cura del corpo e del relax sempre nuovi. Diversi sono gli hotel e i resort della zona, consigliati dal New York Times, che offrono servizi wellness innovativi, come i lettini galleggianti per la meditazione. Servizi al top che offrono il massimo per il relax nel bellissimo scenario delle Dolomiti.

Vi ricordiamo la nostra guida all’Alto Adige.

Valeria Bellagamba