CONDIVIDI
stelle cadenti di natale
Stelle cadenti in inverno (iStock)

L’appuntamento principale con le stelle cadenti di dicembre c’è già stato intorno alla metà del mese con le Geminidi, lo sciame meteorico più importante e brillante dell’anno dopo le Perseidi di agosto. Il cielo del mese, tuttavia, ci riserva ancora qualche sorpresa con la magia delle Ursidi, le stelle cadenti di Natale. Ecco come e quando vederle.

Stelle cadenti di Natale: le Ursidi

Tirate fuori telescopi e binocoli e preparatevi a trascorrere una notte all’aperto già questa sera, per assistere allo spettacolo offerto nel cielo notturno dalle Ursidi, le stelle cadenti di Natale.

La pioggia delle meteore è già iniziata il 17 dicembre, con un primo picco già al crepuscolo tra il 21 e 22 dicembre, come riporta il sito web dell’UAI, Unione Astrofili Italiani, ma è questa notte, tra il 23 e il 24 dicembre che ci saranno maggiori possibilità di ammirare le Ursidi nel cielo limpido e freddo d’inverno. A patto che siate disposti a fare le ore piccole o ad alzarvi prima dell’alba. Saranno infatti le prime ore della Vigilia di Natale a regalare lo spettacolo dello sciame meteorico. Non potevamo non chiamarle, dunque, le stelle cadenti di Natale.

Come si legge sul sito web dell’UAI: “Intorno al 21/22 dicembre già dal termine del crepuscolo serale sarà il caso di tenere sotto controllo anche l’attività delle Ursidi, poiché possono mostrare improvvisi display ricchi di meteore anche se la cometa che le origina, la 1856 Tuttle, non si trova in vicinanza del perielio. La loro area radiante circumpolare, posta tra la stella beta UMI e la Polare, sarà osservabile per tutta la notte”.

La buona visibilità nel cielo notturno tra il 23 e il 24 dicembre sarà garantita anche dalla della Luna, che è ancora in fase crescente e tramonta presto, lasciando il cielo notturno sgombro. Il primo quarto che apparirà solo il 26 dicembre. La Luna nuova è stata il 18 dicembre.

Lo sciame delle Urisidi è di circa 10 meteore all’ora, non particolarmente ricco, ma non è da escludere che sia comunque spettacolare, come accaduto qualche giorno fa con le Geminidi.

Per osservare al meglio la pioggia di stelle cadenti di Natale delle Ursidi è bene per prima cosa scegliere un luogo buio, lontano dalle città e dall’inquinamento luminoso. Poi gli astronomi consigliano di volgere lo sguardo verso Nord, ma anche a Est e Ovest in direzione dello Zenit.

Vi ricordiamo le altre informazioni sul cielo di dicembre 2017.