CONDIVIDI

In tanti sperano in un Bianco Natale, in un Natale da fiaba con tanta neve. Altri, ovvero quelli che devono spostarsi con macchina o treno, si augurano invece che la neve ci sia solo in montagna. La notizia è che uno dei due gruppi sarà felice delle ultime previsioni meteo. Già perché gli esperti del meteo hanno annunciato che la neve arriverà in questa ultima decina di giorni del 2018. Arriverà principalmente in montagna, ma non è escluso che vengano imbiancate anche alcune città. Il tutto avverrà però dopo Natale. Insomma, sarà un regalo da scartare dopo Santo Stefano.

L’irruzione artica che ci ha fatto battere i denti in questa settimana portando le temperature al di sotto della media del periodo sta lasciando l’Italia. Al suo posto sta arrivando l’Alta Pressione che sarà leggermente disturbata da una corrente instabile atlantica che potrebbe portare durante i giorni di Festa  qualche pioggia. La colonnina di mercurio però si rialzerà sensibilmente consentendoci così una passeggiata post pranzo senza troppi patemi per il freddo.

Passato Santo Stefano però una perturbazione Nord Atlantica interesserà l’Europa Centrale ed il Mediterraneo. Questa sarà carica di pioggia e di neve. Neve che però cadrà abbondante sulle Alpi, le prealpi,in quota collinare al Nord, e sugli Appennini. Se le temperature calassero potrebbe nevicare anche in città e in pianura, ma l’Anticiclone di Natale farà rialzare troppo il termometro e l’aria del 27 e 28 dicembre si presume sarà quindi troppo calda.

Piogge dicembre 2017: ecco dove e quando

L’Alta Pressione di Natale se ne andrà a Santo Stefano e una Bassa Pressione di origine Nord Atlantica arriverà sul nostro Paese interessando maggiormente il Nord, il Centro e i versanti adriatici. Il 27 dicembre la neve cadrà sui rilievi delle regioni settentrionali a quota 700 metri, nel frattempo piogge intense su Toscana, Lazio, Umbria, sulle zone interne delle regioni adriatiche e sulla Campania. Il 28 dicembre ci saranno meno precipitazioni al Nord e al Centro mentre si intensificheranno su Campania e Calabria.

 

 

Le temperature non subiranno importanti modifiche, avremo un leggero abbassamento durante le precipitazioni. Abbassamento però non sufficiente per la neve in pianura. Anche se manca ancora una settimana ed il quadro delle previsioni può cambiare.