CONDIVIDI
Londra (iStock)

Londra potrebbe diventare una “città-stato” per aggirare la Brexit. Ciò che hanno votato gli inglesi diverso tempo fa, comincia a non andare più bene alla popolazione londinesi, Sindaco compreso. Proprio lui, infatti, Sadiq Khan, Sindaco di Londra ha dichiarato che potrebbe esserci una soluzione per far rimanere la Capitale britannica nel Mercato Europeo dopo la Brexit.

Londra potrebbe diventare una Repubblica Indipendente? Si seguirebbero probabilmente le orme dell’Irlanda del Nord al fine di evitare il ritorno di una frontiera fiscale che spacchi a metà la Gran Bretagna. Così facendo Londra rimarrebbe nella UE qualora ovviamente Theresa May decidesse di concedere ad alcune aree del Regno Unito di rimanere nel mercato Europeo e nell’unione europea dopo la Brexit.

“Enormi ramificazioni per Londra se Theresa May concede che sia possibile per parti del Regno Unito di rimanere nel mercato comune e nell’unione doganale dopo la Brexit” questo è il tweet del Sindaco Sadiq Khan che alcuni giorni fa è tornato alla carica con questa proposta e ha spiegato che a breve incontrerà David Davis, il ministro della Brexit. Lo scopo di questo incontro è quello di mettere in luce la questione della permanenza di Londra nella Unione Europea e far capire che, molto probabilmente, Bruxelles, potrebbe essere disponibile a trovare un punto di incontro su questo argomento. Questa idea dell’apertura di Bruxelles nasce visti anche gli incontri con il Presidente del Consiglio europeo Donald Tusk e il capo della Commissione Jean-Claude Juncker.

Perché Londra dovrebbe rimanere nella UE

Il Sindaco vorrebbe che Londra rimanesse nella Unione Europea sia perchè la città è talmente cosmopolita che sta bene in UE, senza dimenticarsi che Londra, contrariamente al resto dell’Inghilterra, ha votato per rimanere in Europa. Inoltre il futuro economico di Londra qualora si uscisse dall’Unione Europea sarebbe a rischio con anche tanti posti di lavoro che sparirebbero.

Se invece, almeno Londra, riuscisse a rimanere nell’Unione Europa, potrebbe essere ancora il cuore pulsante dell’economia di tutto il continente, ma è ovvio che questa soluzione non si può avviare se non vi è prima la trasformazione di Londra in città stato o mini-Repubblica.

Questa decisione e questa ipotesi, ovviamente non è priva di rischi, ma il Sindaco Khan, che ha esposto tutte le eventuali problematiche per primo ha spiegato di essere disponibile a comunicare con tutti i leader degli altri paesi, compresa la Scozia dove Edimburgo chiede di poter seguire l’esempio londinese ed essere “esentata” dalla Brexit.