Home Dove, come e quando Bagaglio in stiva: come fare arrivare la propria valigia per prima sul...

Bagaglio in stiva: come fare arrivare la propria valigia per prima sul nastro

CONDIVIDI

Bagaglio a mano Ryanair

Chi prende spesso l’aereo sa bene che la soluzione migliore per quel che riguarda il bagaglio è portarlo sempre con sé. Ciò significa però avere una valigia leggera e di piccole dimensioni in modo tale da poterla imbarcare come bagaglio a mano.

Ma quando ciò non è possibile? A volte le regole delle compagnie aeree sul bagaglio a mano sono molto rigide (specie quelle delle compagnie low cost) e bastano pochi centimetri di troppo o qualche chilo in più per vedere il proprio trolley finire in stiva. A volte semplicemente si necessita di una valigia più grande: un trolley di appena 50 cm di lunghezza non sempre basta per contenere vestiti per un mese di vacanza!

Il timore di quando si imbarca un bagaglio in stiva è in primis quello che si possa perdere finendo in chissà che parte del mondo. In secondo luogo che possa essere danneggiato o peggio ancora aperto; in terzo luogo che una volta arrivati a destinazione si sia costretti a restare davanti al nastro trasportare ore ed ore aspettando la propria valigia che arrivi.

Per far fronte al primo timore non c’è molto altro da fare se non augurarsi il meglio, per il secondo timore invece è opportuno scegliere una valigia rigida resistente agli urti e con una chiusura meccanica. E per il terzo timore? C’è un trucco per non stare ore ed ore ad aspettare la propria valigia.

Valigia in aeroporto: il trucco per farla essere prima sul nastro

Per fare in modo che la vostra valigia sia la prima ad uscire sul nastro trasportatore dovrete essere previdenti e pensarci per tempo, ossia dovete pensarci al momento dell’imbarco.

Quando state al check-in mettevi alla fine della fila, siate l’ultimo passeggero. Questo varrà dire che la vostra valigia sarà l’ultima ad essere imbarcata sulla stiva dell’aereo, ma altresì la prima ad essere scaricata, ovvero la prima ad apparire sul nastro trasportatore.

A rivelare questo trucchetto semplice, ma efficiente è stato, su Quora, Thomas Lo Sciuto, addetto ai gate di un aeroporto americano. Che ha anche aggiunto un altro suggerimento per assicurarsi di avere la propria valigia ai primissimi posti sul nastro trasportatore: fare apporre l’adesivo ‘fragile’ sulla valigia al momento del check-in. I bagagli speciali infatti sono scaricati per prima.

Leggi anche: le regole per il bagaglio a mano di Ryanair