CONDIVIDI
incendio agli uffizi
Galleria degli Uffizi, Firenze (iStock)

Attimi di apprensione questa mattina presto agli Uffizi di Firenze: un principio di incendio ha fatto scattare l’allarme e l’arrivo dei vigili del fuoco. Del fumo usciva dal sottotetto di uno dei musei più famosi al mondo. Fortunatamente il problema è stato risolto subito.

Principio di incendio agli Uffizi di Firenze

Prima dell’alba di oggi un principio di incendio ha colpito il sottotetto della Galleria degli Uffizi a Firenze. Si è attivato il sistema di rilevamento del fumo e di incendio, inoltre il fumo è stato visto uscire dal sottotetto. I vigili del fuoco sono stati chiamati dal personale del museo, dopo aver controllato che non si trattasse di un falso allarme. Fortunatamente non ci sono state fiamme, ma soltanto fumo. Il sistema di allarme ha funzionato perfettamente.

Dopo le prime verifiche dei pompieri, la situazione è stata risolta subito. I vigili del fuoco hanno riferito che il principio di incendio è stato causato da un fulmine che ha colpito una centralina elettrica. L’incidente ha provocato la formazione di fumo, ma non di fiamme.

Sul posto è arrivato subito il direttore del museo, Eike Schmidt, che ha seguito le operazioni dei vigili del fuoco. L’allarme è rientrato verso le 8.30 e l’apertura degli Uffizi è stata mantenuta, solo ritardata rispetto all’orario abituale.

Dopo i primi attimi di apprensione, per una struttura così importante per il nostro patrimonio culturale e per il valore inestimabile delle opere che custodisce, tutto è tornato sotto controllo e i turisti potranno visitare il museo come sempre. Il direttore degli Uffizi Schmidt ha spiegato che, dopo un attento controllo, non è stato riscontrato “nessun danno alle opere, né a persone. A parte la paura iniziale, il dato che emerge da quanto è successo è che l’allarme antincendio funziona alla perfezione”, ha concluso il direttore. Tutto è bene quel che finisce bene.

Stando a quanto riferisce il quotidiano di Firenze La Nazione, il fulmine che ha provocato l’attivazione dell’impianto di allarme antincendio agli Uffizi è scattato in un locale destinato al restauro, mentre il fumo fuoriuscito è stato in realtà polvere estinguente rilasciata dall’impianto antincendio, poi aspirata dal sistema di aerazione e rilasciata all’esterno.

La Galleria degli Uffizi di Firenze vista da Antonio Paolucci