CONDIVIDI

freddo ghiaccio inverno

L’instabilità e l’estrema variabilità sono caratteristiche tipiche dell’autunno e quindi non sorprende più di tanto l’arrivo sul nostro Paese dell’Alta Pressione, il che significa assenza di pioggia e temperature tiepide. Quello che però sorprende è il grande divario termico che si crea nel giro di pochissimi giorni. Se Attila infatti aveva sconvolto l’Italia mandandola sotto zero, l’Alta Pressione in arrivo farà l’operazione opposta, con una differenza termica fra il prima e il dopo di 15 gradi!

Già perché da stasera l’Alta Pressione arriverà a scaldare l’Italia facendo salire la colonnina di mercurio, soprattutto al Centro e al Sud, raggiungendo valori quasi primaverili. Al Nord invece questo non avverrà per via delle nubi basse che impediranno ai raggi solari di raggiungere terra.

Le temperature che si toccheranno nei prossimi giorni saranno decisamente più primaverili più autunnali e per gli esperti saranno superiori alla norma di almeno 5/6 gradi. Insomma, sarà una pausa dal freddo. Una pausa breve perché il gelo è dietro l’angolo ed è pronto a scendere sull’Italia e a farci tremare davvero.

Novembre super caldo: le temperature attese

Novembre ci aveva accolto con i rigori dell’inverno fra piogge e temperature gelide e aveva tutte le carte in regola per entrare nella storia della meteorologia come uno dei novembre più freddi degli ultimi anni. Invece questa improvvisa virata verso il caldo cambia tutto e non concede nessun primato.

Come abbiamo detto il Nord sarà solo parzialmente interessato da questa prepotente Alta Pressione. In pianura le massime saranno intorno ai 14 gradi, sui rilievi intorno ai 17 gradi. Appena un paio di gradi in più della media. Al Centro e al Sud invece il sole scalderà parecchio con temperature che raggiungeranno i 21 gradi in Sicilia e Sardegna. Anche i valori minimi saranno piuttosto alti nelle regioni centro meridionali, addirittura la minima sarà di 14 gradi in Sicilia.

Al Nord la città più fredda sarà Aosta con 4 gradi di minima e 7 di massima. Milano avrà 9 di minima e 10 di gradi, stessi valori circa di Trento e Torino. Scendendo verso Sud i valori salgono: Bologna 10-13, Genova 14-15, Firenze 12 di minima e 16 di massima, Perugia 10-14, Roma addirittura 15 di minima e 17 di massima. Al Sud 17 di massima anche a Napoli e Bari. Città più calda d’Italia Palermo con 15 gradi di minima e 21 di massima.

Questa condizione durerà per tutto il weekend, poi sull’Italia scenderà il gelo di una nuova irruzione artica che farà crollare le temperature.