CONDIVIDI
Getty Images

Finora sono state le compagnie low cost a tentare il grande salto, ovvero mantenere prezzi bassi ma andare dall’altra parte dell’oceano; adesso a farlo sono le compagnie di bandiera, ossia continuano a fare quello che fanno già ma a prezzi low cost. D’altronde con il momento difficile che lo compagnie low cost stanno passando (vedi Monarch e Ryanair) conviene approfittarne.  E quando e un’operazione del genere la compie la più grande compagnie aerea del mondo, ossia l’America Airlines, significa che qualcosa nel mondo dell’aviazione civile sta cambiando davvero.

Le compagnie low cost come Air Europa, Norwegian Airlines e Wow Air hanno già reso operativi i loro voli low cost verso gli Stati Uniti. E altre compagnie low cost come EasyJet e Ryanair che non dispongono di velivoli adatti hanno stretto accordi con questi vettori per ampliare il loro bacino d’utenza e afferrare quella fetta di mercato che sono i voli transoceanici. E la risposta non si è fatta attendere: tantissimi i viaggiatori che stanno scegliendo compagnie low cost per il loro volo a New York.

America Airlines voli low cost verso gli Stati Uniti

L’America Airlines che vanta il più esteso network di destinazioni al mondo, 990, che ha 2800 voli giornalieri ed oltre 198, 7 milioni di passeggeri all’anno, ha deciso di non restare ferma a guardare. Ha introdotto quindi la tariffa basic economy, una versione ancora più economica della economy. Con questa tariffa il bagaglio, la scelta del posto e anche il pasto sono a pagamento. La Basic Economy è stata sperimentata da inizio anno sui voli nazionali, ora il salto è introdurla in quelli per l’Europa.

Prima di farlo la America Airlines vuole essere sicura di non danneggiare i suoi partner British Airways, Iberia, Vueling e Finnair che hanno dato vita alla low cost a lungo raggio Level. Ma è chiaro a tutti che il futuro dell’aviazione sarà attraverso le diversi classi di biglietto segmentando sempre di più la Economy. Robert Isom, presidente di American Airlines ha detto che da quando è stata introdotta ‘la metà dei passeggeri ha acquistato il biglietto con la basic economy’.

Insomma, sembra chiaro che abbassare i prezzi conviene al fatturato. America Airlines opera in Italia con bene 56  voli settimanali dagli aeroporti di Milano, Roma e Venezia verso le destinazioni di New York, Chicago Philadelphia, Miami, Charlotte e Dallas.