ViaggiNews

Aurore boreali grazie alle tempeste solari. Come e dove vederle

giovedì, 14 settembre 2017

aurore boreali

Aurora boreale alle Isole Lofoten, Norvegia (JONATHAN NACKSTRAND/AFP/Getty Images)

L’intensa attività solare degli ultimi giorni ha scatenato un susseguirsi di tempeste magnetiche che hanno causato interferenze nelle comunicazioni radio nelle regioni polari, ma anche un’esplosione di bellissime aurore boreali. Arrivate in anticipo sulla stagione che va di solito dall’autunno alla primavera.

Aurore boreali grazie alle tempeste solari

L’aurora boreale è un fenomeno molto particolare che si crea quando le particelle solari incontrano il campo magnetico terrestre. L’incontro, che avviene al livello della ionosfera terrestre, provoca onde di luce colorata e multiforme che vediamo nel cielo notturno. Le aurore sono visibili vicino ai poli magnetici della Terra, per questo sono chiamate aurore boreali al Polo Nord e australi al Polo Sud.
Di solito nell’emisfero settentrionale la stagione delle aurore boreali va da ottobre a fine marzo. In alcuni casi eccezionali, tuttavia, le aurore sono visibili anche in estate o a fine estate, come è accaduto quest’anno, per via dell’intensa attività magnetica del sole.

In questo mese di settembre, infatti, abbiamo avuto diverse tempeste solari con raffiche di particelle che hanno raggiunto la Terra e dato vita a spettacolari aurore boreali. Lo scorso 10 settembre si è verificata la seconda eruzione solare più intensa degli ultimi 11 anni. E non finisce qui. Altre tempeste sono attese sul sole che in questo periodo è piuttosto irrequieto, come hanno riferito gli astrofisici. Si tratta comunque d fenomeni normali, che tendono ad essere particolarmente intensi nella fase finale del ciclo solare che dura 11 anni e corrisponde al periodo che compreso tra la fase di minima attività solare e quella successiva. Terminato il ciclo solare, le tempeste magnetiche diminuiranno di frequenza e anche le aurore boreali saranno inferiori. Conviene pertanto approfittare di questo periodo eccezionale per ammirarle.

Il luogo migliore per assistere allo spettacolo dell’aurora boreale è il Circolo Polare Artico, soprattutto la Norvegia settentrionale, ma anche il Canada. In Europa, tuttavia, anche in zone meno vicine al Polo Nord, come Scozia e Irlanda, è possibile guardare bellissime aurore boreali ad occhio nudo.

Aurora boreale alle Isole Lofoten, Norvegia (JONATHAN NACKSTRAND/AFP/Getty Images)

Aurore boreali: dove vederle

Grazie alle intense e frequenti tempeste solari di questa prima metà di settembre 2017 diverse aurore boreali si sono già manifestate in Nord Europa e Nord America, accendendo le notti e i tramonti e creando spettacolari effetti con la luce della Luna piena. Ecco le zone dove l’aurora boreale è già arrivata e dove andare per vederla.

Finlandia

Oulu

Revontulet

Rovaniemi

Norvegia

Manshausen Island

Svezia

Canada

Manitoba

Waskesiu Lake, Prince Albert National Park

Islanda

Scozia

Alaska (Usa)

Glacier Bay National Park

Fairbanks

Michigan (Usa)

Marquette

VIDEO: aurora boreale in Finlandia

Tags:

Altri Articoli Interessanti: