ViaggiNews

Ecco cosa le assistenti di volo notano nei passeggeri su un aereo

mercoledì, 26 luglio 2017

Le hostess osservano i passeggeri

Vi sentite osservati quando salite in aereo? Lo siete! Da chi? Dagli hostess e le steward! Sono i re e le regine dei cieli (e di richieste strane ne ricevono parecchie): da loro dipende se i voli che stiamo per intraprendere saranno piacevoli o un autentico incubo. Gli assistenti di volo svolgono  un lavoro ammirato, ricco di fascino. Chi non ha sognato almeno una volta di fare parte dello staff di un velivolo? Quasi sempre si tratta di bei giovani che girano continuamente il mondo. Entrare nelle loro “grazie” può sancire la differenza tra un viaggio extralusso o uno alquanto tedioso.

Le assistenti di volo vi studiano dettagliatamente

Sappiate che, dal momento che vi imbarcate sul velivolo il personale inizia a studiarvi minuziosamente. Mentre salite sull’aereo e ricevete un caloroso saluto, in realtà venite posti sotto la lente d’ingrandimento di hostess e steward.

I passeggeri pensano che li stiamo semplicemente salutando alla porta – ha spiegato Jay Robert, assistente di volo e fondatore di Fly Guy -. Ma potrebbero essere sorpresi dal numero di ostacoli che eliminiamo in questa fase, ostacoli che avrebbero potuto causare un ritardo ma anche mettere in pericolo la sicurezza dei passeggeri“.

HuffPost US ha raccolto una lista di dettagli che il personale di volo tende a notare non appena saliamo a bordo del mezzo. Particolari che possono rivelare moltissimo della persona che si ha davanti.

Ecco cosa notano le  assistenti di volo

Se siete ubriachi o avete fatto uso di sostanze alteranti

I passeggeri ubriachi o aggressivi sono i primi sospettati che cercano di identificare all’entrata. Sappiate che gli assistenti sono istruiti alle tecniche base del taekwondo per far fronte a qualsiasi aggressione che possa avvenire in volo. Passeggero avvisato!

 

Guardare negli occhi l’assistente

Guardare negli occhi l’assistente è un altro dettaglio che non viene trascurato: “Ho notato che c’è chi mi guarda negli occhi e chi invece no. Spesso chi non mi guarda negli occhi, mi insospettisce. Queste persone hanno paura di volare? Si sentono bene? Hanno problemi personali? Questo è il genere di cose che le persone non dicono e il mio lavoro è far sì che tutti abbiano una gradevole esperienza di volo” – Stephanie Mikel, Southwest Airlines

Valutare il vostro stato fisico

Con un colpo d’occhio a dir poco clinico, le assistenti controllano il vostro stato di forma. Due sono i motivi: sapere chi ha bisogno di maggior assistenza “È importante per me controllare se i miei passeggeri sono in grado di volare. Una volta che le porte si chiudono e siamo in aria, è davvero difficile affrontare le emergenze mediche” racconta una professionista dell’aria e su chi può contare in caso di emergenza, ad esempio un’evacuazione.

Rispondete al saluto e siate gentili

Rispondete al saluto e siate gentili. In primis per educazione, poi perché è sempre veglio che gli assistenti vi abbiano in simpatia. “Quando dico ciao ad un passeggero e lui mi risponde penso: ‘che persona gentile’. Se mai avessi bisogno di qualcosa, potrò chiedere a lui. E se quel passeggero avrà bisogno di me, mi farò in quattro per aiutarlo” – Heather Poole, American Airlines.

 

Donne incinta

Un’attenzione particolare viene data alle donne in stato interessante. “Cerco sempre le donne per vedere se hanno il pancione una volta tolti i vestiti. Passato un certo punto della gravidanza, hanno bisogno di un certificato medico per viaggiare e, se la gravidanza è agli sgoccioli, a volte non sono proprio ammesse sul volo” – Jay Robert of Fly Guy

Cura per i nervosi e gli ansiosi

Gli assistenti di volo desiderano rendervi il volo più piacevole possibile: ecco che le persone nervose o ansiose vengono coccolate e curate più delle altre “Chiedo ai passeggeri se è tutto a posto, se ho la sensazione che qualcosa non stia andando per il verso giusto. I passeggeri con la paura di volare hanno la mia speciale attenzione: adoro prendermi cura di loro e farli sentire a loro agio” racconta una hostess.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: