ViaggiNews

Mete low cost e originali per le vacanze estive

martedì, 25 luglio 2017

mete low cost

Perasto, Montenegro, vista sulle Bocche di Cattaro (iStock)

Per le vacanze dell’estate 2017 vi abbiamo segnalato diverse destinazioni interessanti. Vi abbiamo proposto le mete dove andare in vacanza in Italia, le mete preferite dagli italiani, insieme a numerosi itinerari regionali, senza dimenticare, ovviamente, le spiagge più belle d’Italia, quelle più adatte a ogni esigenza. Vi abbiamo segnalato anche diverse destinazioni all’estero e alcune mete low cost per ferragosto. Qui approfondiamo il filone delle mete low cost, segnalando ai ritardatari alcune località davvero imperdibili: low cost ma anche originali e poco conosciute. Ecco dove andare in vacanza questa estate.

Mete low cost e originali per le vacanze dell’estate 2017

Alla scoperta delle mete low cost meno conosciute e più originali per le vostre vacanze estive. Luoghi bellissimi e pieni di fascino, dove trascorrere una vacanza diversa dal solito, anche spendendo poco.

Perasto, Montenegro

Perasto, Bocche di Cattaro, Montenegro (iStock)

Il Montenegro è una delle nuove destinazioni di vacanza. Paese molto bello ed economico. Località balneari che non hanno nulla da invidiare a quelle più prestigiose dell’Adriatico e montagne tutte da scoprire. Qui in particolare vi consigliamo Perasto, cittadina affacciata sullo stretto delle Bocche di Cattaro e con il campanile veneziano che svetta sul centro abitato. Recentemente l’Unesco ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità le Fortezze veneziane tra XVI e XVII secolo, comprese quelle in Montenegro.

Ocrida, Macedonia

Ohrid, Chiesa di San Giovanni Caneo (iStock)

Sempre nella penisola Balcanica, segnaliamo un’altra meta bellissima e low cost: Ocrida (Ohrid) in Macedonia (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia). Una ridente località che si affaccia sull’omonimo lago, che in parte condivide con l’Albania. Qui il paesaggio, naturale e urbano, è incantevole, ancora incontaminato. Il Lago di Ocrida è uno dei più antichi e profondi d’Europa, vera meraviglia della natura, circondato da chiese e monasteri antichissimi. Come la stupenda chiesa ortodossa di San Giovanni Caneo, affacciata su un promontorio a picco sul lago. Ocrida è tra le città da visitare nel 2017 secondo la Lonely Planet. La città ha molti monumenti interessanti da vedere.

Karaburun, Albania

Karaburun, Valona, Albania (Ermal Hasimja, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Senza allontanarci tropo, in Albania, sul Golfo di Valona trovare spiagge bellissime a prezzi davvero convenienti. Località attrezzate con ampi e lunghi arenili sabbiosi dove abbandonarsi al relax. In particolare, consigliamo in zona, la stupenda penisola e il Parco di Karaburun, con l’isola di Sazan, che si estende a sud di Valona. La penisola offre insenature e calette incontaminate, con acque cristalline color smeraldo e spiaggette di sassolini bianchi. L’area del Parco Marino si raggiunge solo a piedi, percorrendo sentieri tra le montagne, oppure in barca. Da visitare la suggestiva baia di Grama.

Covadonga, Spagna

Covadonga (Markus Braun, Wikipedia)

Dall’altra parte d’Europa, nella Spagna delle Asturie una delle mete low cost più originali e interessanti è il villaggio di Covadonga, che ospita un famoso santuario mariano. La località sorge ai piedi del Picos de Europa ed è famosa per una storica battaglia tra Cristiani e Mori, del 722. Grazie alla vittoria delle truppe cristiane l’episodio segnò l’inizio della Reconquista da parte dei Cristiani del territorio spagnolo. A seguito della vittoria cristiana qui fu edificato un santuario mariano: la Santa Cueva, una chiesetta scavata nella roccia della grotta, dove ai soldati cristiani sarebbe apparsa la Madonna, con una cascata che scorre al di sotto; e l’imponente Basilica de Santa María la Real de Covadonga, terminata nel XX secolo in stile neoromanico e dalla caratteristica pietra color rosa.

Baku, Azerbaigian

Fortezza della Città Vecchia di Baku, Azerbaigian (iStock)

Sospesa tra antico e moderno, con la sua Città Vecchia e gli imponenti grattacieli, Baku, capitale dell’Azerbaigian affacciata sul Mar Caspio, è una meta bellissima e low cost. L’antica Città-fortezza di Baku con il Palazzo di Shirvanshah e la Torre della Vergine sono monumenti Patrimonio Unesco dal 2000. Da vedere.

Lago Sevan, Armenia

Lago Sevan, Armenia (Vigen Hakhverdyan, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Vicino all’Azerbaigian c’è l’Armenia, qui non lontano dal confine tra sorge il suggestivo Lago Sevan. Il più grande lago dell’Armenia ed uno dei più grandi laghi d’alta quota al mondo, a 1.898 metri sul mare. La sua superficie è di 1.257 km². Il paesaggio che lo circonda è molto bello, con verdi parti e monasteri dall’architettura particolare. Sulle sponde del lago ci sono anche delle spiagge e la temperatura dell’acqua consente la balneazione. Negli anni il livello dell’acqua è sceso molto.

Riga, Lettonia

Riga. Lettonia (Diego Delso, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Tra le mete low cost da non perdere questa estate c’è l’affascinante città di Riga, capitale della Lettonia. Affacciata sull’omonimo golfo sul Mar Baltico, Riga ha un centro storico elegante, pieno di monumenti interessanti. È stata un importante città della Lega anseatica, l’alleanza commerciale tra le città del Baltico che  si protrasse dal tardo Medioevo all’inizio dell’età moderna. Il centro storico, con architettura di chiara influenza tedesca, è Patrimonio Unesco dal 1997.  La città è stata Capitale europea della cultura nel 2014. Da vedere anche Cape Kolka, nell’estremità nord ovest del Golfo di Riga, suggestivo promontorio ricoperto di boschi e con casette in legno.

VIDEO: Perasto, Bocche di Cattaro, Montenegro

Tags:

Altri Articoli Interessanti: