ViaggiNews

Previsioni meteo: afa e caldo torrido, temperature al di sopra dei 30°

giovedì, 25 maggio 2017

previsioni meteo caldo

iStock

La domanda che si pongono tutti è: “Ma se ora che siamo a fine maggio fa questo caldo, a luglio cosa succederà?”. Effettivamente le condizioni meteo di questi giorni su gran parte dell’Italia sono abbastanza fuori dalla norma, con temperature elevate e quasi da agosto.

Previsioni meteo 25-28 maggio: sole e caldo torrido

In questi giorni, specialmente oggi, giovedì 25 maggio, transiteranno sulla nostra penisola degli annuvolamenti con piogge e temporali anche di moderata intensità.

In mattinata le piogge potrebbero colpire Marche, Umbria e poi Abruzzo spostandosi gradualmente verso Puglia, Basilicata e Campania. Nel pomeriggio il maltempo si sposterà ancora più a sud verso basso Lazio, Salento e Calabria. Un maltempo temporaneo comunque che, gradualmente, lascerà l’Italia in serata assicurando un weekend all’insegna del sole e di temperature anche troppo calde.

Da venerdì 26 maggio infatti l’anticiclone si rafforzerà sull’Italia portando con sé temperature molto elevate e giornate prevalentemente soleggiate. Le temperature dicevamo saranno alte, ben al di sopra della media del periodo, soprattutto sulle regioni del Nord, Toscana, Lazio e Sardegna con picchi di 32°. Per respirare un po’ bisognerà spostarsi sulle coste dove un po’ di brezza e di vento proveniente dal mare riuscirà a rinfrescare l’aria e scacciare un po’ l’afa.

Meteo Ponte 2 giugno: cosa ci aspetta

Le giornate della prossima settimana e quelle immediatamente più vicine del weekend saranno quindi caratterizzate da sole. Qualche temporale potrebbe interessare le Alpi e le Prealpi, ma nulla di particolarmente grave, intenso o soprattutto così forte da poter rinfrescare anche l’aria.

La tendenza meteo per il Ponte del 2 giugno in Italia vede sempre sole, caldo e temperature elevate. Qualche corrente umida al nord proveniente dall’atlantico potrebbe regalare qualche temporale a sorpresa, ma sempre passeggeri. Le zone che potrebbero essere più a rischio sono comunque sempre quelle a ridosso dei rilievi. In ogni caso si tratta solo di tendenze meteo che, per quanto probabili, possono essere ancora soggette a cambiamenti. L’unica cosa che sembra praticamente certa è che il caldo è arrivato e la colonnina di mercurio segna temperature nettamente estive. La speranza per i mesi di luglio e agosto è che non salga ancora.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: