ViaggiNews

Cannes, l’Isola di Santa Margherita e la leggenda della Maschera di Ferro

mercoledì, 17 maggio 2017

Santa Margherita di Cannes (Wikicommons)

Al largo di Cannes sorge un’isola tanto affascinante quanto misteriosa, l’isola di Santa Margherita. Appartiene all’arcipelago delle Isole di Lerino, di cui è la più grande. Santa Margherita ha una superficie di poco più di 2 km² per 3mila metri di lunghezza e 900 di larghezza e 3 km circa di coste. Dalla costa di Cannes dista circa 1.000 metri, separata dal promontorio di Cape de la Croisette da uno stretto poco profondo.

Intanto potete anche leggere:

Isola di Santa Margherita: le bellezze

L’Isola di Santa Margherita presenta il classico paesaggio mediterraneo, con la maggior parte della superficie del suo territorio ricoperta da boschi di pini e anche di alberi di eucalipto. La costa è prevalentemente frastagliata e rocciosa, con scogli bassi dai quali sporgono le pinete. Santa Margherita ospita un forte, Fort Royal, la cui costruzione fu ordinata dal celebre cardinale Richelieu, poi fatto ampliare dall’ingegnere militare Vauban. Il forte fu utilizzato come prigione di Stato e dopo la Rivoluzione Francese divenne una prigione militare. Oggi ospita un Museo del mare, che espone reperti archeologici sottomarini. Il forte ha una pianta pentagonale ed è rivolto verso Cannes.

Santa Margherita di Cannes, forte (Jarek Prokop, CC BY 3.0, Wikicommons)

L’Isola di Santa Margherita di Cannes e la Maschera di Ferro

A contribuire alla fama dell’Isola di Santa Margherita e del suo forte più che la storia o il paesaggio è la leggenda. Qui infatti sarebbe stato recluso, nelle celle del forte, il misterioso uomo con la Maschera di Ferro. Un personaggio a metà tra realtà e finzione, che sarebbe realmente esistito ma di cui non si è mai conosciuta la vera l’identità. A creare la sua figura leggendaria fu lo scrittore Alexendre Dumas padre che gli dedicò un romanzo “Il visconte di Bragelonne“.

L’uomo con la Maschera di Ferro venne rinchiuso nel carcere del forte dell’Isola di Santa Margherita nel 1687. Un personaggio misterioso, chiamato la Maschera di Ferro perché indossava una maschera di velluto nero tenuta da cinghie metalliche. L’uomo dopo alcuni anni trascorsi nel carcere dell’Isola di Santa Margherita fu trasferito nel 1698 alla Bastiglia di Parigi, insieme al suo carceriere, Bénigne Dauvergne de Saint-Mars che aveva ottenuto la carica di governatore della Bastiglia. Qui la maschera di Ferro morì nel 1703.

Ad interessarsi alla sua storia fu all’inizio il celebre filosofo Voltaire, quando nel 1717 fu imprigionato per un breve periodo alla Bastiglia. Qui venne a conoscere la storia del misterioso personaggio con la Maschera di Ferro e incuriosito iniziò a fare delle ricerche. I misteri sull’identità del personaggio si infittivano. Era chiaro che non era un detenuto  comune, anche perché nei suoi confronti era stato disposto un trattamento di favore. Tuttavia, la Maschera di Ferro non poteva avere contatti con altre persone, se non quelli con il suo confessore o strettamente necessari alla detenzione e con il medico se si fosse ammalato. Poteva togliere la maschera di ferro per mangiare e dormire, ma la doveva indossare sempre in presenza di alte persone. Nonostante la documentazione sull’uomo con la Maschera di Ferro non fosse completa, Voltaire ipotizzò che si trattasse del gemello o del fratellastro del re Luigi XIV, che era stato imprigionato e la cui esistenza era stata nascosta per evitare eventuali pretese sul diritto di successione al trono. Una ipotesi che tuttavia non ha mai avuto il riscontro dei fatti, ma che è stata successivamente ripresa da Dumas padre per essere trasformata in un avvincente romanzo, da cui sono stati tratti molti celebri film.

Nel forte dell’Isola di Santa Margherita si può visitare la cella dove fu rinchiuso l’uomo con la Maschera di Ferro.

La prigione dlela Maschera di Ferro sulI’isola di Santa Margherita di Cannes (Wikipedia)

Prima di arrivare qui, il misterioso personaggio fu imprigionato per diversi anni in Italia, nella fortezza di Pinerolo, che all’epoca era sotto il dominio francese. Qui fu rinchiuso 12 anni, dal 1669 al 1681. Quindi venne trasferito al Forte di Exilles, nell’Alta Val di Susa, per poi essere spostato nel 1687 al Fort Royal dell’Isola di Santa Margherita di Cannes. La Maschera di Ferro dunque ha un trascorso legato all’Italia.

Se andate a Cannes non potete perdere la visita all’Isola di Santa Margherita, non solo per ammirarne il bellissimo paesaggio, i bastioni, il Grand Jardin, i boschi di pini ed eucalipti, il grande stagno di Batéguier, i forni per proietti fatti costruire da Napoleone Bonaparte e le altre storiche installazioni militari, ma anche e soprattutto per conoscere da vicino l’affascinante leggenda della Maschera di Ferro. All’isola sono legate anche leggende medievali.

VIDEO: la leggenda della Maschera di Ferro sull’Isola di Santa Margherita di Cannes

Tags:

Altri Articoli Interessanti: