ViaggiNews

Ecco le 25 città medievali più belle d’Europa: ci sono ben tre italiane

venerdì, 28 aprile 2017

San Gimignano (iStock)


Quali sono le città medioevali più belle d’Europa?
A chiederselo è stato il portale Minube che, per arrivare ad una risposta ‘definitiva’, ha interpellato i viaggiatori di tutto il mondo attraverso una votazione virtuale; sono stati infatti proprio gli utenti ad incoronare le città medievali più belle.

In questa prestigiosa classifica non poteva mancare la presenza di alcune mete italiane divenute un vero e proprio ‘cult’ per i turisti di tutto il mondo.

Prima di dirvi quali sono i borghi nostrani in questione vi offriamo una rapida carrellata sui posti fuori confine che si sono meritate una menzione d’onore: tra le capitali spiccano i noi di Tallin, Edimburgo e Bruges; tra le città tedesche troviamo Cochem, Norimberga, Bamberg; per la Spagna Besalu, Girona, Toledo, per la Francia Saint-Malo e naturalmente Mont Saint Michel.

E per l’Italia? A rappresentare i nostri colori ci hanno pensato Siena, Erice e San Gimignano. Luoghi di una bellezza unica, dove storia antica, tradizione enogastronomica e bellezze paesaggistiche regalano un’esperienza veramente superlativa. .

Partiamo da Siena, in Toscana, piccolo gioiello medievale, dove il tempo sembra essersi fermato. Saena Julia, era questo il nome che, secondo la leggenda, Senio, figlio di Remo diede alla città quando la fondò. Situata nell’area centrale della Toscana, Siena conserva la bellezza di questa splendida zona della regione: valli profonde, pendici boscose, campi verdi punteggiati di papaveri rossi; una città orgogliosamente gotica che si erge sopra un’imponente collina e con alcuni luoghi affascinanti come la sua celebre piazza, palcoscenico del famoso Palio e il il Duomo a fasce bicolori nemmeno la cattedrale in Piazza del Duomo, il Battistero e il Museo dell’Opera del Duomo fra storia, leggenda e miti. Nella Pinacoteca Nazionale di Siena infine sono conservati i capolavori di Duccio di Buoninsegna, Simone Martini e Pietro Lorenzetti, grandi pittori che hanno fatto grande l’Italia. Infine per ammirare la città dall’alto si può salire sulla Torre del Mangia, dove ammirare le colline che circondano Siena, la natura incontaminata e l’arte.

In classifica anche San Gimignano, il suo centro storico, non a caso, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco proprio per la sua architettura sorprendente: è tutto in stile medioevale e tutto è rimasto come era all’origine, senza che la mano dell’uomo abbia intaccato particolarmente lo splendore di questo luogo.
Da qualunque parte si arrivi, San Gimignano svetta sulla collina con le sue famosissime 13 torri anche se pare che, in passato ve ne fossero 72, una per ogni nucleo familiare benestante.

Entra nella classifica dei 25 borghi medievali più belli d’Europa anche Erice, splendido paese della Sicilia situato su un altopiano in provincia di Trapani. Non a caso era stato anche votato da PaesiOnLine come il borgo d’Italia più bello in assoluto.

Erice sorge sull’omonimo monte a 750 metri di altezza ed è stata fondata secondo Tucidite dagli esuli troiani. Erice ha una pianta triangolare delimitata da una parte da gigantesche mura interrotte solo da tre porte normanne: Porta Spada, Porta del Carmine e Porta Trapani. Un luogo che merita assolutamente una visita è il meraviglioso Giardino del Balio, nel quale sorge il maestoso Castello di Pepoli.

Inutile dire come questi gioielli debbano essere visitati e goduti da ognuno di noi. Val la pena però anche sottolineare come l’Italia offra una lista pressoché infinta di Borghi medioevali dagli scenari mozzafiato ( basta Guardare la Classifica delle bandiere arancioni, la classica che racchiude i borghi più belli d’Italia) troppo spesso snobbate dal grandi circuiti turistici.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: