ViaggiNews

Thailandia: se non rispettate queste regole bizzarre rischiate il carcere a vita

venerdì, 21 aprile 2017

isole phi phi thailandia
La Thailandia
, nota ancora anche come antico Siam, è uno dei paesi più amati dai viaggiatori di tutto il mondo; classifiche alla mano è una delle destinazioni turistiche più in voga da almeno un ventennio.

I motivi sono molteplici: costi modici, cibo buonissimo, spiagge da sogno, una storia ed una cultura affascinante la rendono una meta ideale e capace di soddisfare un eterogeneo gruppo di viaggiatori.

Sia che si scelga la caotica ma intrigante Bangkok, o che si arrivi in un paradiso tropicale come Phuket, Krabi o Ko Samui, la Thailandia vi conquisterà con la sua gente, non a caso è detta “la terra del sorriso”.

Ecco una sfilza di curiosità che vi permetteranno di capire ancora meglio questa civiltà:

1. La Thailandia è l’unico Paese asiatico a NON essere stato colonizzato dagli Europei. Il buon umore cittadino e l’inclinazione al sorriso è figlio anche di questa peculiarità.

2. Nel 2008 Bangkok è stata nominata “città più bella del mondo”. Nonostante sia passata quasi una decade rimane ancora stabilmente nella Top 10.

3. In Thailandia, vedere due uomini camminare mano nella mano indica la loro profonda amicizia ed è un comportamento al quanto diffuso. Paradossalmente invece questo non succede tra un uomo e una donna il cui sentimento (sia esso amore o amicizia) è ancora un tabù.

4. Bangkok attualmente detiene il record per avere il nome più lungo per quello che concerne una località. A quanto pare “Bangkok” sarebbe la versione breve di “Krung Thep Mahanakhon Amon Rattanakosin Mahinthara Yuthaya Mahadilok PHOP Noppharat Ratchathani Burirom Udomratchaniwet Mahasathan Amon Piman Awatan Sathit Sakkathattiya Witsanukam Prasit”.

5. L’importanza delle mutande: in Thailandia uscire di casa senza mutande può portarvi dritti in carcere. Anche andare a torso nudo in pubblico è illegale. Fate attenzione!

6. Rispetto per il Re e per la bandiera: l’adorazione della nazione per il Re è particolarmente evidente a Bangkok, dove immagini e manifesti del potere reale si trovano in quasi ogni angolo di strada. Sappiate che dire qualcosa di negativo riguardo il re o ridere anche di fronte ad una sua foto o ritratto può costarvi carissimo (da multe salatissime al carcere..anche l’ergastolo!). Discorso analogo per la bandiera.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: