ViaggiNews

8 Marzo: le donne viaggiatrici che hanno fatto la storia

mercoledì, 8 marzo 2017

donne viaggiatriciOggi è l’8 marzo, la Festa della Donna. Questa celebrazione ha origini antiche molto profonde, completamente lontane dalla deriva un po’ sguaiata che, in questi ultimi anni, ha avuto la festa. Il motivo per cui ogni anno, in questa particolare data, bisognerebbe fermarsi dalla routine e ragionare è solo uno: ricordare le battaglie, i sacrifici e le lotte che negli anni le donne di tutto il mondo hanno dovuto portare avanti per affermare i loro diritti. E, allo stesso tempo, bisogna ricordare quelle donne che, ancora oggi, stanno combattendo per ottenerli.

Noi di Viagginews vogliamo celebrare l’otto marzo con un piccolo viaggio alla scoperta di tutte quelle donne viaggiatrici ed esploratrici che hanno segnato la storia con le loro imprese.

Le donne esploratrici nei secoli

Potremmo cominciare con Isabella Bird. Nell’ultimo ventennio del 1800 questa donna è fuggita dall’Australia e ha iniziato a viaggiare verso le Hawaii, poi in Europa, arrivando poi in America dove si fermò nel 1873 diventando la prima donna facente parte della Royal Geographic Society.

Altre donne viaggiatrici degne di nota sono  Gertrude Bell che ha attraversato l’Arabia per sei volte alla fine dell’Ottocento per contribuire alla creazione dello stato dell’Iraq, oppure Amelia Edwards che si fece portavoce e attiva sostenitrice del movimento per la difesa dei monumenti egizi contro i predatori.

La prima donna a circumnavigare il mondo fu una botanica ed esploratrice francese: Jeanne Baré che, tornata dal viaggio, arrivò in Francia con 3000 piante diverse. Per fare questo viaggio Jeann però si dovette travestire da uomo per essere inserita nella ciurma della nave che l’ha trasportata.

Donne senza paure, pronte a fare di tutto come Amelia Earhart la prima donna a volare, da sola sull’Atlantico. Pioniera dell’aviazione aveva deciso di fare il giro del mondo da sola in aereo per dimostrare la forza e per sostenere i diritti di tutte le donne. Il suo aereo è scomparso quando le mancavano solo 7mila miglia. Poco importa però, perchè la sua impresa è giunta fino a noi e ancora oggi la ringraziamo.

Unire sport e viaggi non è certo una novità che molti blogger fanno oggi e documentano sui social. La prima donna a correre intorno al mondo era l’inglese Pope Rosie Swale. Ha corso intorno al mondo per onorare il marito defunto, poi lo ha circumnavigato in barca a vela e, come se non bastasse ha attraversato anche il Cile a cavallo! In ultimo vogliamo ricordare Annie Cohen Kopchovsky, americana, donna d’affari e atleta tra il 1870 e il 1947 si faceva chiamare “una donna nuova” perchè poteva fare le stesse cose che facevano anche gli uomini e andò in bici intorno al mondo.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: