ViaggiNews

Bagagli a mano: nuove regole e multe salate/Ecco cosa cambia

mercoledì, 15 febbraio 2017

passenger

Pretty young female passenger at the airport (shallow DOF; color toned image)

Quando stiamo per partire per una vacanza, ovviamente, prepariamo la valigia. Quello che spesso dimentichiamo è che ci sono delle regole strette e ben precise per le dimensioni e il peso del bagaglio a mano, soprattutto con alcuni vettori low cost come Ryanair.

Proprio Ryanair, infatti, nella persona del direttore Michael O’Leary, hanno puntato il dito contro italiani, irlandesi e spagnoli sostenendo che la nostra nonocuranza delle regole relative appunto al peso e alle dimensioni del bagaglio a mano sono tra le cause principali dei ritardi dei voli aerei. L’accusa è di essere superficiali, di far finta di niente e spesso di presentarsi al check-in con due valige vere e proprie: questo comporta una immediata lite con hostess e steward che cercando di far capire al passeggero che una delle due valige va imbarcata e questo, come diretta conseguenza, crea ritardi e disagi.

Ryanair ha così analizzato i passeggeri “indisciplinati”, i mesi in cui questi disagi con i bagagli succedono maggiormente, e ha optato per un cambio radicale delle regole per dire addio ai “furbetti della valigia”.

Le nuove regole per il trasporto del bagaglio a mano

A oggi le regole per il trasporto dei bagagli per Ryanair sono molto chiare. Si possono portare a bordo del velivolo due cose: una valigia di massimo 10 chili e di dimensioni ridotte, e una borsetta. Che non significa una borsa da viaggio o una valigia, ma una semplice piccola borsa dove tenere cellulare, portafoglio e fazzoletti, per intenderci! Ryanair è stata sempre molto comprensiva con i passeggeri che volavano con un bambino perchè, per loro, si poteva portare a bordo anche un’altra borsa per il neonato.

Entro sei mesi però le cose cambieranno. L’amministratore delegato di Ryanair, O’Leary ha spiegato che il personale controllerà con maggiore attenzione tutti i bagagli e non sarà più possibile salire a bordo con valige che non rispettano le dimensioni e il peso previsto dal regolamento. Se un bagaglio “sfora”, bisognerà pagare e, se questo non bastasse, arrivati a 90 bagagli a bordo dell’aereo tutti gli altri saranno fatti imbarcare gratuitamente. Senza “se” e senza “ma”. Contrariamente a quello che succede ora quando una hostess passa tra i passeggeri pronti all’imbarco e chiede se qualcuno vuole imbarcare la valigia.

Non conviene più quindi fare i “furbetti”. Meglio adeguarsi alle regole e cercare di rispettare le dimensioni e il peso imposto dalle compagnie low cost. Se proprio non ce la facciamo allora è meglio imbarcare il bagaglio e non avere più pensieri!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: