ViaggiNews

Addio Fidel Castro: la sua Cuba e i luoghi più importanti

sabato, 26 novembre 2016

A Cuban rides his bicycle by a graffiti hailing Cuban former president Fidel Castro, on August 12, 2014 in Havana.  Fidel Castro will be 88 on Wednesday     AFP PHOTO/YAMIL LAGE   Fidel Castro will be 88 on Wednesday.       AFP PHOTO/YAMIL LAGE        (Photo credit should read YAMIL LAGE/AFP/Getty Images)

(Photo credit should read YAMIL LAGE/AFP/Getty Images)

Personaggio fondamentale per la storia non solo di Cuba, ma di tutto il mondo, Fidel Castro è morto questa notte. “Caro popolo di Cuba: é con profondo dolore che compaio per informare il nostro popolo, gli amici della Nostra America e del mondo, che oggi 25 novembre del 2016, alle 10.29, ore della notte, é deceduto il comandante in capo della Rivoluzione Cubana Fidel Castro Ruz”. Con queste parole, Raul Castro, ha annunciato la scomparsa di Fidel.

Cuba è ovviamente divisa tra chi ha festeggiato la scomparsa del leader, considerato un tiranno, chi invece ha accusato il colpo vedendo scomparire uno degli ultimi politici pieni di ideali che ha accompagnato Cuba negli ultimi 60 anni diventando un’icona della politica della sinistra radicale.

I funerali si svolgeranno il 4 dicembre e sono stati stabiliti nove giorni di lutto nazionale.

Cuba: i luoghi di Fidel Castro

La prima cosa da visitare a Cuba è la capitale: L’Avana. Si tratta della città più grande dell’intera isola, un centro dinamico e vivace ma, ahimè, anche molto inquinato: le auto e gli stabilimenti chimici e termoelettrici impregnano l’aria emettendo di continuo gas maleodoranti, e spesso l’elevato tasso di umidità rende il tutto ancor meno sopportabile.

Ma la capitale di Cuba ha comunque molto da offrire ai suoi visitatori. Danneggiato dalle rivoluzioni degli ultimi due secoli, il centro storico – L’Habana Vieja –, la parte più suggestiva della città, può essere visitato interamente a piedi. Si può partire da Plaza de la Catedral e dalla sua imponente chiesa, per poi raggiungere Plaza de Armas, popolata di bancarelle di libri usati, e il Museo de la Ciudad. Ma ci sono anche luoghi per gli appassionati di numismatica e di automobili: il Museo Numismatico e il Museo del Automòvil. Molto frequentato dai turisti è anche l’Habana 1791, un laboratorio dove fragranze floreali diverse vengono tra loro miscelate per ottenere buonissimi profumi. A metà strada lungo Obrapìa sorge la Casa del Abanico, dove vengono realizzati preziosi ventagli artigianali: un’idea regalo speciale da riportare a casa con sé.

Da non perdere anche il Museo de Naipes, con la sua singolare collezione di carte da gioco.

Per chi vuole infine una veduta d’insieme della città ci si può recare a Plaza Vieja da dove si ammira uno delle vedute più suggestive dell’Avana.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: