ViaggiNews

Previsioni meteo, altro che inverno: primavera a sorpresa

lunedì, 21 novembre 2016

ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images

ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images

Gli esperti delle previsioni meteo ci avevano avvertito che la fine di novembre e l’inizio di dicembre sarà il periodo di una sfuriata di aria fredda, con temperature polari e neve in quota. La prima vera e propria incursione artica della stagione. Ma prima di allora è arrivata in Italia un’imprevista aria calda che ha fatto schizzare verso l’alto la colonnina di mercurio.

Responsabile di questa situazione è la depressione atlantica che muovendosi verso la Spagna ha innescato i venti caldi di Scirocco dall’Africa i quali risalendo hanno investito la nostra Penisola. Ciò determina un netto aumento delle temperature che superano di diversi gradi quella che è la media stagionale.

L’aria calda già ha fatto sentire i suoi effetti, ma sarà soprattutto nei prossimi giorni che avremo temperature addirittura primaverili in alcune zone d’Italia. In Sicilia avremo valori massimi che si aggireranno intorno ai 25 gradi. Ma la Sicilia non sarà un’eccezione. Farà caldo in tutto il Sud (valori massimi intorno ai 20-22 gradi); al Centro massime intorno ai 18-20 gradi; al Nord in alcune città si toccheranno i 17-18 gradi, specie al Nord Est. Saliranno verso l’alto anche i valori minimi che si attesteranno su una media nazionale di 13 gradi. Ma avremo 14 gradi a Bolzano, Bologna e Trento; 15 gradi a Roma e Firenze e addirittura 18 gradi di minima a Palermo!

Il Nord, e non solo,  però se la dovrà vedere anche con la pioggia: domani, martedì 22, sono attesi ancora rovesci sul Piemonte e sulla Liguria, con alto rischio nubifragi. Pioverà anche nell’alta Toscana e nelle coste ioniche di Calabria e Sicilia, mentre altrove il tempo sarà parzialmente nuvoloso, ma asciutto.  Anche mercoledì la pioggia insisterà nelle medesime zone, anzi si allargherà anche alla Sardegna. Giovedì il fronte del maltempo si allargherà includendo tutto il Nord e buona parte del centro: temporali attesi al Nord su Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli ed Emilia; al Centro su Sardegna, Toscana, Lazio e Umbria. Un miglioramento ci sarà nel fine settimana e parallelamente inizieranno a scendere anche le temperature.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: