ViaggiNews

Piste ciclabili: ecco le 5 più belle del mondo

lunedì, 24 ottobre 2016

Pista ciclabile (iStock)

Pista ciclabile (iStock)

Piste ciclabili. Tra le tante forme di turismo si sta diffondendo sempre di più quella del viaggio in bicicletta. Sempre più appassionati scelgono luoghi di villeggiatura con ampi tratti di piste ciclabili, preferibilmente in punti panoramici. Lungo il perimetro del Lago di Garda stanno ampliando il tratto ciclabile della Gardesana, completando quella che molto probabilmente diventerà la pista ciclabile più bella d’Europa, con una vista mozzafiato sul lago. Lo stesso accade anche nel resto d’Europa e del mondo: ovunque i tratti ciclabili vengono estesi, realizzando itinerari spettacolari, avventurosi e perfino internazionali. Alle volte si tratta di vere e proprie sfide per gli appassionati di ciclismo e di un nuovo modo, decisamente più sostenibile, di promuovere il turismo da parte delle comunità e dei Paesi che puntano sulle piste ciclabili. Percorsi sempre nuovi vengono realizzati, noi di Viagginews vogliamo portavi sulle piste ciclabili più belle del mondo. Ne abbiamo selezionate cinque per voi.

Piste ciclabili: le 5 più belle al mondo

Pista ciclabile ispirata a Van Gogh

The Van Gogh-Roosegaarde cycle path

The Van Gogh-Roosegaarde cycle path

Una delle piste ciclabili più suggestive al mondo è sicuramente quella di Nuenen, vicino Eindhoven, ispirata ai quadri di Van Gogh. La pista, realizzata nel 2015, in occasioni delle celebrazioni per i 125 anni dalla morte del celebre pittore olandese (1853-1890), è un percorso realizzato con pietre colorate scintillanti dall’artista olandese Daan Roosegaarde. Durante il giorno le pietre vengono caricate dalla luce solare per poi illuminarsi di notte, riproducendo il famoso quadro di Van Gogh “Notte Stellata”. Una pista ciclabile magica, che si estende per circa 600 metri lungo un percorso che unisce i luoghi simbolo della vita del pittore, nella provincia del Brabante settentrionale. Qui Van Gogh ha dipinto il suo primo capolavoro, “I mangiatori di patate”, e ha realizzato dei quadri anche sui Mulini ad acqua Opwettense e Colse, compresi nell’itinerario della pista ciclabile. Potete così pedalare di notte in mezzo alla Notte Stellata di Van Gogh e di giorno visitare i luoghi che furono cari al pittore e dai lui ritratti nei suoi celebri quadri. La pista ciclabile si chiama The Van Gogh-Roosegaarde cycle path. Info a questa pagina.

Pista ciclabile blu in Polonia

Pista ciclabile notturna Polonia

Pista ciclabile notturna Polonia

Ispirata proprio alla pista ciclabile olandese dedicata a Van Gogh è un’altra appena realizzata in Polonia, che di notte si illumina di blu. La pista si trova vicino alla località di Lidzbark Warminski, nel Nord della Polonia, ed è stata realizzata dalla compagnia TPA Instytut Badan Technicznych, specializzata in soluzioni ingegneristiche. Di notte la pista si illumina di un colore blu elettrico, grazie ad alcune particelle sintetiche di giorno si caricano grazie all’energia solare e appena il sole tramonta emette la luce. Questa particolare illuminazione rende la pista ciclabile più sicura, grazie alla maggiore visibilità, riducendo il rischio di incidenti, ma anche molto più bella. Il materiale luminscente con cui è stata realizzata la pista può emettere diversi colori, è stato scelto il blu per ragioni estetiche, perché si adattava meglio al paesaggio notturno.

Pista ciclabile lungo la Cortina di Ferro: EuroVelo 13

Una parte della Cortina di Ferro conservata in Repubblica Ceca (Pudelek Marcin Szala, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Una parte della Cortina di Ferro conservata in Repubblica Ceca (Pudelek Marcin Szala, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Una pista ciclabile che ripercorre il tracciato della ex Cortina di Ferro, il lungo confine che divideva l’Europa Occidentale da quella Orientale, i Paesi Nato da quelli comunisti del Patto di Varsavia. Un percorso lungo 10.400 km che va dalla città Rezovo, in Bulgaria, alla città di Kirkenes, in Norvegia, attraversando 20 nazioni, di cui 14 Paesi dell’Unione europea, 3 mari e 14 siti Unesco. Un percorso incredibilmente suggestivo alla scoperta della vecchia Europa. Un progetto fortemente voluto dai teschi e realizzato grazie ai finanziamenti Ue. La pista ciclabile si chiama Iron Curtain Trail, la pista della Cortina di Ferro, o EuroVelo 13, in quanto rientrante nel network EuroVelo, la rete di piste ciclabili di lunga distanza che attraversa l’Europa (al momento sono 14). Il percorso deve essere ancora completato in alcuni tratti. Si tratta indubbiamente di una delle piste ciclabili più affascinanti d’Europa, che tocca punti un tempo inaccessibili. Un vero e proprio sogno per molti ciclisti. EuroVelo13 informazioni: www.eurovelo13.comwww.ironcurtaintrail.eu/en

Carretera Austral in Cile

Carretera Austral, settore Leones (Rakela, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Carretera Austral, settore Leones (Rakela, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Un’altra pista ciclabile si lunga distanza si trova in Cile. E’ la Carretera Austral, la lunga strada che percorre la parte meridionale del Paese, attraverso la Patagonia cilena. Il suo nome ufficiale è CH-7 e collega la Zona Sur del Cile alla Zona Austral, due delle cinque regioni naturali in cui è diviso il Paese. La strada, lunga 1.240 km parte da Puerto Montt e arriva a Villa O’Higgins, vicino al confine con l’Argentina. La sua costruzione è iniziata nel 1976 per volere del dittatore cileno Augusto Pinochet ed è terminata 20 anni dopo, nel 1996. Altrui tratti sono stati completati nel 2000. Si tratta di una strada nata per scopi militari, che doveva collegare alcune zone del Cile raggiungibili solo via mare. Oggi è uno dei percorsi più amati sia dai ciclisti che dai motociclisti. Una pista di spettacolare bellezza, circondata da paesaggi naturali selvaggi. Purtroppo le condizioni meteo estreme non premettono di percorrerla per lunghi mesi all’anno, ma è un viaggio da fare assolutamente una volta nella vita. Informazioni a questa pagina.

The Great Trail in Canada

The Great Trail, Canada (Michael Gil, CC BY 2.0, Wikicommons)

The Great Trail, Canada (Michael Gil, CC BY 2.0, Wikicommons)

The Great Trail o Trans Canada Trail è la pista ciclabile più lunga del mondo. Attraversa l’intero Canada dall’Oceano Atlantico al Pacifico e fino al Mar Glaciale Artico, per 24.000 km. Una distanza inimmaginabile. La pista ciclabile parte da St. John’s (San Giovanni di Terranova), capitale del Terranova e Labrador, e arriva fino a Victoria, capitale della British Columbia sull’isola di Vancouver, proseguendo a nord fino a Tuktoyaktuk, un centro abitato Inuit nei Territori del Nord Ovest, sul Mar Glaciale Artico. La costruzione della lunghissima pista ciclabile è iniziata nel 1992, per iniziativa dei governi locali, con l’obiettivo di realizzare un sentiero che collegasse tutto il Paese, promuovendo lo sport e il turismo sostenibile. Verrà completata nel 2017, in occasione dei 150 anni di indipendenza del Canada. La Great Trail è un’unione di tante piste ciclabili, più di 400 piste locali, realizzate e gestite dai governi locali. Alla realizzazione del progetto complessivo, comunque, ha contribuito con finanziamenti cospicui il governo federale canadese. Un progetto molto ambizioso, ma che avrà sicuramente un forte impatto sul turismo in Canada. Nel sito web dedicato ci sono tutte le informazioni sul percorso, i territori attraversati e le mappe gps da scaricare su mobile. Info: thegreattrail.ca

Piste ciclabili: The Great Trail Canada – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: