Estate 2016: arriva il rivoluzionario telo da mare

sandusa

 

Già un paio d’anni fa a qualcuno venne l’idea di inventare un telo da mare che non si insabbiasse. Già perché una delle cose più fastidiose di una piacevole giornata al mare è proprio combattere con la sabbia sull’asciugamano. Magari quando si torna dal bagno in mare: se lo avete steso prima di andare in acqua lo ritrovate tutto insabbiato, se lo fate dopo quando siete bagnati vi ritrovate voi pieni di sabbia. Insomma, un vero incubo.

Il telo da mare ideato e messo in vendita nel 2014 grazie ad un particolare tessuto filtrava i granelli di sabbia facendo sì che la superficie fosse sempre priva di sabbia. Ora il nuovo telo da mare che mira ad essere il must dell’estate 2016 è anche resistente all’acqua e comodo come un normale telo.

Lo ha inventato Baz Brown ed il tessuto con cui lo ha realizzato è coperto da brevetto. La parte dove ci si sdraia è fatto di una particolare spugna che rende morbido l’asciugamano, la parte a contatto con la sabbia è invece di un particolare nylon che non trattiene la sabbia. Ed inoltre come dicevamo totalmente impermeabile. 

Il telo si chiama Sandusa ed offre così tante comodità che secondo il suo inventore sarà l’oggetto più amato della prossima estate.

Previous articleBrutte notizie per chi va al mare in Italia
Next articleOfferte Ponte 2 giugno: last minute da non perdere
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.