Occhi al cielo: il raro fenomeno dei cinque pianeti allineati

CORRECTION This long-exposure photograph taken on April 23, 2015 on Earth Day shows Lyrids meteors shower passing near the Milky Way in the clear night sky of Thanlyin, nearly 14miles away from Yangon. AFP PHOTO / Ye Aung Thu        (Photo credit should read Ye Aung Thu/AFP/Getty Images)
 (Photo credit should read Ye Aung Thu/AFP/Getty Images)

Non succedeva da 10 anni e, soprattutto, non succedeva in modo così perfetto. Stiamo parlando dei cinque pianeti del Sistema Solare (Mercurio, Venere, Saturno, Marte e Giove) che  saranno perfettamente allineati e li potremo ammirare nel cielo guardando verso sud a partire da oggi, fino a metà febbraio.

I pianeti si troveranno così allineati in una ipotetica linea ascendente da sud-est verso ovest, linea e congiunzione astrale che ha dato vita a numerose leggende: dalla fine del mondo, alle catastrofi naturali… Al di là di queste teorie il momento migliore per osservare questo allineamento è sabato mattina, 30 gennaio, muniti di un piccolo telescopio.

Ciò che rende unico questo allineamento è la presenza di Mercurio che è visibile molto basso sull’orizzonte, a sud-est. Accanto a lui, “a salire”, si vedranno Venere, Saturno, Marte e Giove. A partire dalla fine di gennaio apparirà in questo allineamento anche la luna che si potrà usare come guida per osservare ogni pianete nello speciale allineamento: il 28 gennaio sarà vicina a Giove, il 1 febbraio a fianco di Marte, il 4 febbraio vicina a Saturno, per poi affiancarsi a Venere il 6. Una sottilissima falce di Luna sarà appena sotto Mercurio il 7 febbraio.

I pianeti saranno visibili di nuovo nel cielo notturno ad agosto, oppure nel 2018.