Home News Allerta meteo: in arrivo Flegetonte, temperature record

Allerta meteo: in arrivo Flegetonte, temperature record

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40
CONDIVIDI

caldo recordNei prossimi giorni rimpiangeremo giugno e il suo clima poco estivo, i suoi temporali rinfrescanti e le sue temperature primaverili. Già perché sull’Europa sta per arrivare uno dei più caldi anticicloni africani, il rinominato Flegetonte, che conquisterà tutta l’Europa facendo schizzare in alto la colonnina di mercurio. Sarà imponente ed invasivo su tutto il Vecchio Continente, con un‘afa crescente che ha fatto scattare l’allerta meteo: c’è preoccupazione infatti per bambini ed anziani che potrebbero risentire del gran caldo con colpi di calore.

L’anticiclone Flegetonte arriverà da domani  1 luglio sulla nostra Penisola inizialmente al Nord, al Centro e sulla Campania. Poi si impossesserà anche del Sud. Le temperature saliranno costantemente fino a lunedì 6 luglio che sarà probabilmente la giornata più calda, ma saranno tutti giorni di fuoco. Nel weekend, secondo ilmeteo.it, la colonnina di mercurio toccherà i 35 gradi al Nord (39 a Bolzano), 37 gradi a Roma, Firenze e Napoli. La grande nemica sarà soprattutto l’afa che aumenterà le temperature percepite. A quanto pare i temporali rinfrescanti del pomeriggio a cui ci eravamo quasi abituati, in questi giorni di Flegetonte ci saranno solamente nelle zone alpine e saltuariamente sugli Appennini.

Fortunatamente la presenza dell’anticiclone africano sul nostro Paese non sarà infinita. Intorno al 10 luglio il suo mordente diminuirà e lascerà spazio a giorni di violenti temporali (intorno all’11 e al 12). Dopo di ché tornerà il caldo sull’Italia, in attesa di un’altra ondata dall’Africa.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAttenzione alle foto delle vacanze: possono essere illegali
Articolo successivoLe 10 spiagge più belle e poco conosciute del mondo – FOTO
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.