Previsioni meteo, arriva l’inverno: pioggia e neve

Freddo Tiriamo fuori i cappotti e le sciarpe perché l’inverno sta arrivando. La previsioni meteo danno infatti imminente l’arrivo di una violenta perturbazione che oltre a portare piogge su gran parte della penisola, farà crollare la colonnina di mercurio trasportandoci violentemente dall’estate all’inverno. Già perché questo ottobre è stato così generoso in fatto di sole e caldo al punto da sembrare un mese estivo. Il weekend appena trascorso entrerà di diritto negli annali: su tutta Italia infatti c’è stato uno splendido sole estivo con temperature che in alcune regioni hanno raggiunto picchi di 30 gradi.

Tra martedì e mercoledì una depressione proveniente dal Nord Europa arriverà sul nostro Paese portando piogge intense, venti forti e temperature rigide. A farne maggiormente le spese sarà il Nordest e le regioni adriatiche dove soffieranno venti fino a 70km/h. Ovunque comunque soffierà la tramontana e crollerà la colonnina di mercurio di 12-15 gradi. Arriverà inoltre la prima neve sulle Alpi e sugli Appennini sotto i 1500 metri.

Ma non c’è da disperarsi. Già perché dopo l’ondata di freddo e maltempo, tornerà l’anticiclone africano (come quello appena trascorso) a portarci nuovamente il sole e temperature decisamente sopra la media stagionale. E l’alternanza di perturbazioni e tempo mite proseguirà  fino a metà novembre. Poi l’autunno cederà davvero il passo all‘inverno, che, stando ai meteorologi, sarà uno dei più freddi in assoluto. 

 

Previous articleSciopero voli Lufthansa: lunedì nero per chi vola
Next articleSottomarino fantasma tra i mari della Svezia?
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.