Top 10: cosa vedere in SudAmerica almeno una volta nella vita – FOTO

0
2

sudamerica huayhuashCosa vedere in sudamerica- Lo sconfinato Sudamerica è uno dei luoghi più affascinanti del mondo, pieno di meraviglie naturali, di città dai mille sapori e di antiche e affascinanti testimonianze del passato. Un viaggio in questo continente è un viaggio epico in quanto le distanze sono notevoli (indispensabile prendere degli aerei interni per spostarsi da un Paese all’altro ma anche per muoversi all’interno dello stesso), ma di una suggestione incredibile: vedere le rovine di Machu Picchu in Perù, il Cristo Redentore a Rio de Janeiro e poi spingersi fino alla Terra del Fuoco è qualcosa che può cambiarvi per sempre e farvi perdutamente innamorare di questi luoghi. Ma quali sono le 10 cose imperdibili del SudAmerica? Viagginews.com ha stilato per voi una classifica di quello che secondo noi non potete non vedere almeno una volta nella vita.

  • Cascate Iguazu (Argentina/Brasile) – Uno spettacolo della natura di impressionante bellezza
  • Machu Picchu (Perù) – Il sito archeologico più famoso del mondo: attenzione alle vertigini!
  • Lago Titicaca (Perù/Bolivia) – Circondato dalle Ande a 3mila metri di altitudine è di una suggestione indescrivibile.
  • Deserto di Sale (Bolivia) – Uno dei luoghi più suggestivi del mondo
  • Corcovado, Rio de Janeiro (Brasile) – Il Cristo Redentore domina Rio dall’alto. Fatelo anche voi!
  • Huayhuash (Perù) – Uno dei trekking più belli del mondo: colori mozzafiato e paesaggi meravigliosi.
  • Isola di Pasqua (Cile) – Come non ammirare le mitiche teste dell’isola di Pasqua?
  • Isole Galapagos (Ecuador) – Un microcosmo di una bellezza rara e affascinante.
  • Salvador de Bahia (Brasile) – Una delle città più belle e allegre del SudAmerica
  • Patagonia (Argentina) – Fino alla Terra del Fuoco per toccare l’ultimo lembo di terra.

Previous articleAlberghi strani, in Belgio c’è il cavallo di Troia
Next articlePrevisioni meteo ponte del 2 giugno 2014
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.