Dimissioni papa Benedetto XVI: un fulmine su San Pietro -FOTO e VIDEO

Il fulmine che ha colpito la Cupola della Basilica (Getty Images)

FOTO FULMINE SAN PIETRO DIMISSIONI PAPA / ROMA – La foto ha fatto in un attimo il giro del mondo ed ha assunto – e come poteva essere altrimenti – un altissimo valore simbolico. Nel giorno choccante e memorabile in cui Papa Benedetto XVI rassegna le sue dimissioni dal Trono di Pietro un fulmine come se fosse un segno divino si abbatte sulla Cupola di San Pietro. Non si tratta di un fotomontaggio, come molti hanno pensato, ma di pura realtà: temporale e caparbietà fotografica. Il fotografo dell’ANSA che ha realizzato lo scatto, si chiama Alessandro Di Meo, ed ha raccontato di essere stato oltre 40 minuti sotto la pioggia ad attendere di catturare un’immagine eloquente. D’altronde non è raro fotografare fulmini e non lo è nemmeno che un fulmine sia caduto sulla Cupola della Basilica visto che proprio in quel punto c’è un parafulmine. Così come non è raro che un fotoreporter professionista faccia una bella foto e immortali un momento simbolico. Solo che tutto ciò avvenga in un giorno così particolare non può non toccare le corde più profonde e misteriose della nostra spiritualità. Indipendentemente da quale essa sia.

LEGGI ANCHE: LE RAGIONI DELLE DIMISSIONI. NUOVO PAPA A PASQUA

 

Previous articleLondra: un concerto per sole tartarughe
Next articleOfferte low cost per San Valentino
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.