CONDIVIDI

MAR ROSSO TURISMO PAESI ARABI/Roma-I disordini interni degli stati del Maghreb avevano fatto prevedere un calo del turismo nell’area e nelle regioni attigue. La zona del Mar Rosso (qui la nostra guida a Sharm el Sheik, Hurgada e Berenice), secondo un’indagine di Guida Viaggi, ha invece confermato durante l’estate un alto numero di presenze, al contrario della Tunisia, che ha visto scendere a picco le presenze dall’estero negli ultimi mesi.