Estate 2011 | Divertimento e vita notturna: la classifica delle città d’Europa

La movida madrilena (foto dal web)

ESTATE 2011 VACANZE TOP 10 MOVIDA VITA NOTTURNA LOCALITA’ CITTA’ EUROPA DIVERTIMENTI / ROMA – “Era tutto perfetto: il posto bellissimo, l’hotel carino, il cibo squisito…peccato che non ci fossero divertimenti: la sera era proprio un mortorio”. Se la voce ‘movida’ occupa un posto di rilievo nella scelta della vostra destinazione  e non volete rischiare di dover recitare questo resoconto di viaggio, appuntatevi qual è la top ten, secondo gli utenti di Trip Advisors, del divertimento in Europa, ossia quelle città in cui è impossibile annoiarsi in cui la notte non finisce mai.

Al primo posto la capitale della Spagna, Madrid con i suoi quartieri vivaci e allegri in cui è proibito rincasare prima dell’alba (leggi  qui la guida low cost al divertimento). Al secondo posto la multietnica e frenetica Londra seguita dalla sempre più internazionale (da non perdere East London, clicca qui) e all’avanguardia Berlino. Fuori dal podio, la fu regina della movida, Barcellona. Al quinto Budapest e al sesto Amsterdam, non solo coffee-shop. Al settimo la romantica ma attivissima Parigi. All’ottavo la Città Eterna, Roma, che mixa sapientemente cultura e vita notturna, al nono un’altra italiana, Milano, sempre presente nella scena europea. Chiude la top ten la spagnola Valencia, perfetta per i bambini ma che sta imparando dalle sue sorelle Madrid e Barcellona a vivere la notte.

Previous articleNatura | Primo Maggio: Puglia, Lago di Lesina: trekking e bird-watching
Next articleEventi| Siviglia e la Feria de Abril, sei giorni di pura Andalusia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.