News | Roma, Beatificazione Giovanni Paolo II: trasporti, info utili

Papa Giovanni Paolo II (foto dal web)

NEWS ROMA BEATIFICAZIONE GIOVANNI PAOLO II / ROMA – “Semo romani, damose da fa” disse Papa Giovanni Paolo II ai sacerdoti romani nell’ormai lontano 2004. E queste parole riecheggiano oggi nella Roma che si prepara a celebrare la Beatificazione del pontefice polacco. La città ha predisposto un imponente piano di sicurezza e mobilità che è stato definito stamane per far fronte all’imponente numero di pellegrini e turisti che arriveranno a Roma in questi giorni (sono attese in tutto circa due milioni e mezzo di persone).

TRAFFICO – L’area del Vaticano sarà completamente off limits per i pullman: i torpedoni si fermeranno nelle aree di sosta di Rebibbia, Ponte Mammolo, Anagnina, Saxa Rubra, via della Stazione Aurelia, stadio Flaminio; Pedonalizzate le strade di accesso a San Pietro: chiusa via della Conciliazione e strade limitrofe, via Ottaviano, fino alla fermata della metro, piazza Risorgimento, lungotevere Vaticano. Limitazioni alla circolazione anche in via Gregorio VII.

TRSPORTI PUBBLICI – Rafforzate tutte le linee di autobus che servono la zona di San Pietro. La metropolitana resterà in funzione quasi senza sosta dall’alba del 30 aprile alla notte del 1 maggio (si fermerà soltano due ore, fra le 2 e le 4, la notte del 30).

LEGGI IL PROGRAMMA UFFICIALE DELLA BEATIFICAZIONE DI GIOVANNI PAOLO II: CLICCA QUI!

Previous articleIn libreria | Turismo: ‘Guida all’Italia eco-solidale’
Next articleEventi| Kentucky Derby, due minuti di pura adrenalina
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.