ViaggiNews

Mangiare romano a Roma: i migliori ristoranti e le trattorie tipiche per la cucina romana

martedì, 17 gennaio 2012 14

miglior carbonara roma  300x189 Mangiare romano a Roma: i migliori ristoranti e le trattorie tipiche per la cucina romanaGuida migliori ristoranti e trattorie/Roma-Nonostante la fama della cucina romana sia ormai internazionale, mangiare (davvero) romano a Roma è una questione complicata che implica una ricerca approfondita che può rivelare cocenti delusioni così come inaspettate sorprese. Complice il turismo di massa e la diffusione di catene di ristoranti, è sempre più difficile gustare una ‘vera e propria’ amatriciana o un abbacchio ‘come si deve’. Questa guida, che è aperta a nuovi suggerimenti o eventuali dissensi, mira a tracciare i migliori ristoranti e le migliori trattorie (con budget più o meno alto) per le specialità romane a Roma:

 

 

Giuda Ballerino: il locale offre ristorante, osteria e enoteca che propongono ricchi menu alla carta; mentre il ristorante punta su piacevoli rielaborazioni della cucina romana come il risotto alla carbonara o i fagottini cacio pepe e baccalà, nell’osteria si possono gustare piatti più tradizionali, tra cui carciofo alla giudia, pasta alla gricia e saltimbocca con la cicoria. Il conto varia tra i 30 e 50 euro, per informazioni clicca qui.

Da Felice: tra i locali più conosciuti di Roma, Da Felice a Testaccio ha rinnovato qualche anno fa gli interni ma è riuscito a mantenere la stessa, succulenta, cucina di un tempo. Oltre a tonnarelli cacio e pepe e minestra al brodo di arzilla da manuale, il locale offre gustosissimi tiramisu. Per una cena si spendono sui 40 euro a persona, è necessario prenotare. E’ consigliabile prenotare con anticipo, per informazioni, clicca qui.

trippa alla romana 300x225 Mangiare romano a Roma: i migliori ristoranti e le trattorie tipiche per la cucina romanaOpen Colonna: il ristorante andrebbe visitato anche solo per la location, un enorme attico di vetro sopra al Palazzo delle Esposizioni. Il menu, elaborato nel corso degli ultimi anni dal cuoco stellato Colonna, rielabora i piatti della tradizione romana in chiave contemporanea; tra i cult, va assaggiato il negativo di carbonara, che racchiude gli ingredienti del celeberrimo piatto in un unico raviolo. Per una cena si spendono sui 100 euro a persona, è necessario prenotare. Per informazioni, clicca qui.

Zampagna all’Ostiense: chi cerca menu autenticamente romani può trovare in questa trattoria piatti giornalieri, tra cui spiccano i succulenti gnocchi del giovedì, preparati secondo ricetta tradizionale sin dal 1924. Come dice il nome, il locale si trova nel quartiere Ostiense, e per un pasto si spendono circa 25 euro. Per informazioni, telefonare allo 06 5742306.

Roscioli: più che di un ristorante si tratta di una bottega (la famiglia è la stessa delle celebri panetterie) che, a pranzo e cena, offre specialità romane (i tonnarelli cacio e pepe e le polpette sono imperdibili) con prodotti freschissimi, direttamente dal bancone. Frequentata da veri gourmand, è il luogo perfetto per farsi tentare da leccornie preparate con maestria e con ingredienti davvero top. Per un pasto si spendono circa 40 euro, è consigliabile prenotare; per informazioni, clicca qui.

L’Oste della Bon’ora: trovare un ristorante fuori Roma che prepari cibo autenticamente romano e, al tempo stesso, di buona qualità si rivela un’impresa meno scontata di quanto sembri. Tra i vari nomi (ma siamo aperti a ulteriori suggerimenti) si segnala l’Oste della Bon’Ora di Grottaferrata, che offre specialità romane ben preparate e elaborate, in alcuni casi, con un tocco contemporaneo. Per un pasto si spendono circa 30 euro, per informazioni clicca qui.

 

-per le migliori cioccolaterie di Roma, clicca qui

-per le migliori gelaterie di Roma, clicca qui

-per le stanze low cost a Roma, clicca qui

-per la guida a come raggiungere l’aeroporto a Roma, clicca qui

 

 

Ti piace questo post ? Condividilo:

Comments

Potrebbe interessarti anche: