In aereo ‘senza’ passaporto, la svolta di British Airways

La novità nei viaggi all’estero: in aereo ‘senza’ passaporto, la svolta di British Airways. Tutte le informazioni utili da conoscere.

Imbarcarsi in aereo, velocizzando le operazioni di controllo in aeroporto, senza dover esibire il passaporto, dove è richiesto. Si tratta della grande novità introdotta in via sperimentale da British Airways.

aereo senza passaporto
In aereo ‘senza’ passaporto, la svolta di British Airways (Adobe Stock)

Si tratta dell’imbarco “intelligente”, come lo ha chiamato qualcuno, e permette di ridurre notevolmente i tempi per salire a bordo di un volo, tra check-in e controlli di sicurezza.

Non è che il passaporto non venga più richiesto. I documenti necessari per entrare nei vari Paesi, e per salire a bordo degli aerei che conducono in quei Paesi, li richiedono le leggi degli stessi Paesi.

Tutto è semplificato grazie alla tecnologia. Un sistema molto efficace consente di evitare l’esibizione del passaporto ai controlli e allo stesso tempo permette di identificare i passeggeri. Ecco di cosa si tratta.

In aereo ‘senza’ passaporto, la svolta di British Airways

Alcune compagnie aeree hanno cominciato a non richiedere più i passaporti, e nemmeno la carta di imbarco, ai passeggeri che salgono sui loro voli. Il sistema di controllo umano è stato sostituito dalla tecnologia del riconoscimento facciale. I passeggeri saranno riconosciuti dai computer tramite parametri biometrici, collegati ai loro documenti.

La tecnologia del riconoscimento facciale è in uso già in diversi settori, soprattutto in Asia, e presto potrebbe diventare il sistema più diffuso per i controlli in aeroporto. Un sistema che farebbe risparmiare molto tempo nelle procedure di imbarco e contribuirebbe a ridurre i ritardi nei decolli, ma che inevitabilmente si scontra con tutte le problematiche legate alla videosorveglianza e alla tutela della riservatezza delle persone.

Nel frattempo, comunque, diverse compagnie aeree e diversi aeroporti hanno iniziato a sperimentare la scansione elettronica del riconoscimento facciale al posto dell’esibizione fisica del passaporto. Come riporta TTG Italia.

Tra i pionieri dell’uso di questo nuovo sistema di controllo per il trasporto aereo c’è British Airways. La compagnia aerea ha cominciato a sperimentare questa nuova tecnologia sui voli diretti verso destinazioni fuori dal Regno Unito, per le quali è richiesto il passaporto. Come i Paesi dell’Unione Europea. Con la Brexit, infatti, dal 2021 è richiesto il passaporto per entrare nel Regno Unito, non basta più ai cittadini dei Paesi UE la carta di identità. Lo stesso richiedono i Paesi UE ai britannici che entrano nell’aerea dell’Unione.

L’utilizzo del controllo facciale, tramite scansione computerizzata, al posto dell’esibizione del passaporto, e della carta di imbarco, è stato introdotto in via sperimentale sui voli British Airways da Londra Heathrow a Malaga, in Spagna. La Costa del Sol è una meta molto frequentata dagli inglesi.

La sperimentazione di questo sistema durerà circa sei mesi. I passeggeri che vogliono usufruire del controllo biometrico, tuttavia, dovranno utilizzare le corsie Fast Track per l’imbarco prioritario.

Se il nuovo sistema di controllo tecnologico dovesse avere successo, British Airways potrebbe estenderlo anche ad altre rotte internazionali. Nel frattempo, potrebbero aggiungersi anche altre compagnie aeree.

aereo senza passaporto
Aereo British Airways all’aeroporto di Londra Heathrow (Foto: Tupungato – stock.adobe.com)

Nel frattempo, vi ricordiamo anche che all’aeroporto di Londra Heathrow sono terminate dallo scorso 29 ottobre le limitazioni del numero giornaliero massimo di passeggeri in partenza, introdotte la scorsa estate per limitare il caos dei voli e che avevano obbligato British Airways a sospendere le vendite dei biglietti.