Cosa succede se vivi al mare tutto l’anno: 3 conseguenze che non immagini

Tutto quello che bisogna sapere sul perché fa bene vivere al mare tutto l’anno: i 3 motivi che non immagini. Le informazioni e le curiosità.

Sappiamo già che vivere in mezzo alla natura fa molto bene alla nostra salute, sia fisica sia mentale, e al nostro benessere in generale. Ora, si scopre che vivere al mare fa ancora più bene.

vivere al mare
Perché fa bene vivere al mare tutto l’anno: 3 motivi che non immagini (Adobe Stock)

Non solo andarci in vacanza è proprio vivere al mare che fa molto bene alla salute, che migliora le nostre condizioni di vita anche se non siamo particolarmente benestanti e dobbiamo affrontare problemi di lavoro e disoccupazione.

Le proprietà benefiche del mare hanno effetti sorprendenti sulle nostre vite, migliorandone la qualità in modo straordinario. Alcuni di questi effetti erano già conosciuti, ora sono stati confermati da alcuni studi scientifici. Ecco perché vivere al mare fa bene, i 3 motivi che non conoscevate.

Prima vi ricordiamo anche i benefici del mare che ci fanno stare bene e ci rendono felici e le 16 malattie che il mare aiuta a curare.

Perché fa bene vivere al mare tutto l’anno

Che il mare avesse eccezionali effetti benefici sulla nostra salute fisica e mentale è cosa nota. Un tempo si frequentava il mare per curarsi da malattie respiratorie e problemi alle articolazioni. Si scappava dal freddo e dall’umidità di città e pianure malsane. Si andava a respirare aria buona e iodio.

Oggi è ancora in parte così, soprattutto si va al mare per vacanza e relax, ma è certo che frequentare località balneari fa molto bene alla salute di tutti, adulti, anziani e bambini. Che sia in estate, nella classica villeggiatura, in primavera e autunno e perfino in inverno, il mare ha sempre effetti positivi, a cominciare dal nostro umore. Gli spazi aperti, la luce, l’acqua hanno proprietà rilassanti e rigeneranti sulla nostra mente. Dopo essere stati al mare si è rilassati e allo stesso tempo carichi di energie.

I 3 motivi per vivere al mare

Se questi sono gli effetti positivi che si ricevono da una semplice vacanza, pensate un po’ quanti sono i benefici dal vivere al mare tutto l’anno.

Oltre ai motivi appena indicati, recenti studi scientifici ne hanno scoperti altri, inaspettati. Ecco i 3 motivi secondo i quali vivere al mare fa bene.

  • Ragioni evolutive. Quando veniamo concepiti e siamo allo stato fetale, tutti noi trascorriamo circa 9 mesi nel liquido amniotico. Stare immersi in acqua, dunque, ci riporta alla nostra condizione primigenia che ci rilassa e dà sicurezza. Inoltre, secondo studi recenti i nostri antenati si adattarono all’ambiente acquatico, tanto che alcune nostre caratteristiche fisiche si sarebbero sviluppate proprio da questo adattamento, anche lo sviluppo del nostro cervello.
  • Caratteristiche naturali. Gli elementi naturali del mare, come l’acqua e il suo colore, il moto ondoso, gli spazi ampi e aperti, la luce e il suo riflesso sull’acqua hanno tutti effetti positivi sul nostro benessere fisico e mentale. Anche in questo caso per ragioni evolutive. L’essere umano cerca la natura, perché l’habitat naturale è quello in cui è nato e si è evoluto. Dunque ha con esso un fortissimo legame primigenio. La mare e la sua bellezza aiutano a farci sentire meglio nella nostra pelle.
  • Il blu è antidepressivo. Recenti studi scientifici avrebbero dimostrato che stare vicino a uno specchio d’acqua, mare ma anche lago, aiuta la nostra mente a rilassarsi e allontanare i pensieri negativi e il malessere mentale. Se stare in mezzo alla natura fa bene, come le passeggiate o immersioni nel bosco, grazie alle proprietà del verde. Il blu ha effetti ancora più benefici. Ecco perché abitare vicino all’acqua, del mare soprattutto ma anche del lago, è un vero e proprio elisir.
vivere al mare
Mare (Adobe Stock)