Il posto più bello a due passi da Roma che vi sorprenderà: ha davvero tutto

Vicino Roma c’è una cittadina che ha davvero tutto: Tivoli. Dalle terme alle ville storiche ai giardini. Ecco perché andarci e cosa vedere

Dal Colosseo dista appena 30 km, dal Raccordo non più di 20. Un posto davvero vicinissimo a Roma in cui andare e tornare in giornata, eppure capace di offrire davvero di tutto. Anzi un posto obbligatorio da vedere per le sue incredibili bellezze e tesori. Questo posto bellissimo a due passi da Roma è Tivoli.

 

Una cittadina perfino più antica di Roma – è la Tibur di Virigilio – e che è stata la meta prediletta di pressoché tutti gli imperatori romani. E non solo. Nei secoli successivi, papi, nobili e imperatori, la scelsero come residenza. Talmente unica e bella che Tivoli diventò tappa del Grand Tour. E come poterla dunque non visitare, oggi?

Tivoli, lo spettacolo a mezzora da Roma

Se nei secoli tutti hanno scelto Tivoli un motivo ci sarà. E ce ne sono tantissimi per andarci oggi. Questo piccolo centro vanta un incantevole centro storico, ville patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, delle acque termali e paesaggi immersi nella campagna romana.

Tivoli si trova sulle pendici dei Monti Tiburtini e nelle giornate più terse si riesce a vedere chiaramente lo skyline di Roma. Ma una volta che sarete a Tivoli avrete ben altro da guardare.

Oltre alle bellezze architettoniche, alle ville e ai tesori storico-artistici, ci sono le terme che si trovano proprio ai piedi della città. Lungo la via Tiburtina Valeria potrete fermarvi a Bagni di Tivoli e immergervi in queste splendide piscine. Le terme di Tivoli sono conosciute fin dai tempi dei romani che apprezzavano le proprietà curative delle cosiddette Acque Albule. Queste terme sgorgano a 23 gradi e sono dunque apprezzatissime in estate.

Oggi uno splendido centro termale, le Terme di Roma, vi accoglie con ben 5 grandi piscine interne ed esterne. Inoltre servizi per il benessere e per terapie curative. Il posto ideale per una giornata di relax e benessere.

Cosa vedere a Tivoli

Non vi basterà una giornata per vedere tutte le bellezze di Tivoli. Dovrete fermarvi qualche giorno o tornarci più volte per visitare le meraviglie di questa cittadina. Girate per il centro storico della città, ammirate il duomo con il suo campanile romanico alto ben 45 metri, la chiesa di Santa Maria con il portale in gotico. E poi piazza Garibaldi da dove si gode di uno spettacolare panorama che spazia fino a Roma.

Da vedere l’antica acropoli di Tivoli dove si trovano i resti degli antichi templi romani.
Tappe obbligatorie poi della vostra gita a Tivoli sono le tre ville: Villa d’Este, Villa Adriana e Villa Gregoriana.

Villa d’Este, lo spettacolo delle fontane d’acqua

Nel cuore di Tivoli si trova questa splendida villa rinascimentale, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Costruita intorno alla metà del 1500 da Ippolito d’Este, figlio di Lucrezia Borgia, questa villa non solo incanta per i suoi interni, ma anche con il suo giardino. Terrazze, fontane e giochi d’acqua rendono questo giardino uno dei più belli d’Europa e del mondo.

La meraviglia di Villa Adriana

Sulle pendici del monte sui sorge Tivoli si trova questa meravigliosa villa fatta da costruire dall’Imperatore Adriano nel II secolo d.C.. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO questa sfarzosa villa vi permetterà di immergervi nella grandiosità dell’Impero Romano. Questa complessa ed enorme residenza vanta tuttora strutture, statue e piscine. Inoltre il suo sistema architettonico ha influenzato ingegneri ed artisti dei secoli a venire.

La natura di Villa Gregoriana

Appena fuori dal centro storico di Tivoli, attraversando il suggestivo Ponte Gregoriano sul fiume Aniene, si arriva a questa spettacolare Villa. Un luogo già apprezzato nei secoli, che venne organizzato da Papa Gregorio a inizio 1800. Oggi questo posto offre sentieri nella natura, boschi, grotte e soprattutto la grande cascata del fiume Aniene. Un colpo d’occhio straordinario e imponente.

Tutto ciò a meno di 30 km da Roma. Tivoli è senza dubbio il posto più bello a due passi dalla Città Eterna.

Previous articleDove andare al mare a settembre in Liguria? Le 10 spiagge da urlo
Next articleIn Marocco le capre stanno sugli alberi (ed è tutto vero)
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.