Nuova Zelanda: via libera alle navi da crociera

L’apertura definitiva della Nuova Zelanda: via libera alle navi da crociera. Tutte le informazioni utili da conoscere.

La Nuova Zelenda elimina le ultime restrizioni ai viaggi dovute alla pandemia e apre finalmente anche alle navi da crociera e non solo.

nuova zelanda navi crociera
Nuova Zelanda: via libera alle navi da crociera (Nave nel porto di Auckland. Adobe Stock)

Via anche le ultime barriere di ingresso, la Nuova Zelanda riapre completamente tutte le sue frontiere agli arrivi dall’estero, eliminando le ultime restrizioni di viaggio. È uno degli ultimi Paesi al mondo a farlo.

Il Paese aveva cominciato a riaprire gradualmente i confini lo scorso febbraio, dopo quasi due anni dalla chiusura totale per la pandemia di Covid-19. In un primo momento sono stati ammessi solo i cittadini neozelandesi vaccinati provenienti dall’Australia, mentre i neozelandesi provenienti dagli altri Paesi sono potuti rientrare in Nuova Zelanda a marzo.

Nel mese di aprile il Paese aveva riaperto ai primi turisti, ma soltanto a quelli provenienti dall’Australia.

Poi, finalmente dal 1° maggio la Nuova Zelanda aveva riaperto le frontiere anche ai turisti stranieri provenienti da 50 Paesi con esenzione del visto (visa-waiver), tra cui l’Italia. Dunque, una buona parte dei viaggiatori internazionali può entrare in Nuova Zelanda già da prima dell’estate, seppure nell’osservanza di tutte le regole sanitarie di viaggio.

L’altra grande novità era stata l’eliminazione del test Covid negativo per i viaggiatori prima della partenza, che non più richiesto dallo scorso 21 giugno. Mentre è ancora richiesta la vaccinazione completa.

Ora le nuove regole di viaggio consentono una completa riapertura delle frontiere della Nuova Zelanda, con il ritrno delle navi da crociera e non solo. Ecco perché sono importanti. Cosa bisogna sapere.

Nuova Zelanda: via libera alle navi da crociera

Sebbene la maggior parte dei viaggiatori internazionali può entrare in Nuova Zelanda per viaggi di lavoro, affari e turismo già dallo scorso maggio, le nuove riaperture del Paese sono importanti, perché ammettono gli utlimi stranieri che erano ancora esclusi e soprattutto perché viene riaperto il confine marittimo.

Dopo oltre due anni, infatti, possono finalmente tornare nei porti della Nuova Zelanda le navi da crociera e gli yacht da diporto stranieri. Come riporta Travel Quotidiano. Una grande notizia per tutti i crocieristi e viaggiatori del mare.

Non solo, con le nuove regole il Paese riapre anche ai viaggiatori stranieri provenienti dai Paesi ai quali è richiesto il visto. Così come possono entrare anche i viaggiatori con il visto da studenti.

A tutti i viaggiatori stranieri che vogliono entrare in Nuova Zelanda è ancora richiesta la vaccinazione completa. Occorre anche compilare online una Travel Declaration Form prima della partenza, mentre non è più richiesto il tampone negativo a nessuno.

Informazioni di viaggio aggiornate sulla Nuova Zelanda su Viaggiare Sicuri: https://www.viaggiaresicuri.it/country/NZL

nuova zelanda navi crociera
Wellington, Nuova Zelanda (Adobe Stock)