Una spiaggia insolita e magica della Sardegna: conoscete la Baia Rocce Rosse?

Una spiaggia insolita in Sardegna, la Baia Rocce Rosse. Scopriamo insieme cosa la rende così speciale e unica nel suo genere.

La baia delle Rocce Rosse in Sardegna è una spiaggia unica nel suo genere. Completamente differente rispetto alle classiche aree caraibiche che ci immaginiamo, qui potrete fare un tuffo nella natura e nel panorama più selvaggio dell’isola.

Spiaggia insolita in Sardegna
Baia Rocce Rosse Sardegna

Immaginate una sorta di cattedrale di porfido rosso che sbuca dal mare cristallino dell’Ogliastra. Questo profilo da sogno è ciò che apparirà davanti ai vostri occhi quando arriverete nella baia delle Rocce Rosse in Sardegna.

La bellezza della Baia Rocce Rosse

Ciò che rende unica questa spiaggia della Sardegna, tra le altre cose, è sicuramente il profilo un po’ tagliente dell’area.

La baia delle Rocce Rosse è infatti un mix di rocce granitiche rosse e scogli bianchi sulla spiaggia che regalano un aspetto speciale ed emozionante a questa zona vicino ad Arbatax.

Le scogliere rosse sono un’attrazione pazzesca per tutti i turisti, ma soprattutto per i tuffatori più esperti. Chi preferisce scoprire la Baia delle Rocce Rosse in modo più semplice può munirsi solo di maschera e boccaglio e ammirare il fondale limpido e trasparente ricco di vita. Ma anche con la testa fuori dall’acqua il panorama è degno di una cartolina.

Sapete che è in questa spiaggia che si svolge la scena finale del film “Travolti da un insolito destino” di Lina Wertmüller?

Cosa troverete in questa spiaggia?

La spiaggia delle Rocce Rosse è selvaggia e molto rude a tratti, ma non mancano tutti i servizi fondamentali per i turisti come:

  • parcheggio adatto anche per i camper
  • hotel
  • bar
  • punti di ristoro
Red Rocks Arbatrax
Spiaggia selvaggia vicino ad Arbatrax

Perché sceglierla

La spiaggia Rocce Rosse è un ottimo punto di partenza per chi vuole conoscere una Sardegna più insolita e più naturale rispetto alle super pop spiagge de La Maddalena. Lasciatevi travolgere da questo fascino selvaggio e non dimenticate: il momento migliore per carpirne la bellezza è al tramonto.