A Venezia si entra con la prenotazione: ecco quando

Le ultime novità da conoscere: a Venezia si entra con la prenotazione, ecco quando. Le tappe per regolare gli ingressi e introdurre il ticket a pagamento.

Al via l’introduzione graduale delle limitazioni agli ingressi nella città lagunare e del ticket a pagamento. Questa estate sarà introdotta la prenotazione per visitare Venezia.

venezia entra prenotazione
A Venezia si entra con la prenotazione: ecco quando (Adobe Stock)

È arrivato l’annuncio ufficiale, da parte dell’amministrazione comunale di Venezia, sulle tappe della regolamentazione degli accessi dei visitatori alla città lagunare. Un percorso obbligato per preservare la fragile città storica dagli imponenti flussi del turismo di massa e soprattutto dal turismo mordi e fuggi, che causa grandi assembramenti e porta pochi benefici all’economia locale.

Si parte questa estate, dal 1° agosto, con l’introduzione del già annunciato sistema di prenotazione. Per poi arrivare, fino al pagamento del ticket di ingresso il 16 gennaio 2023. Ecco tutte le ultime novità da conoscere.

Nel frattempo, ricordiamo anche che lo storico Hotel Danieli passerà al gruppo Four Seasons. Il lussuoso albergo è uno dei simboli iconici della città.

A Venezia si entra con la prenotazione: ecco quando

Per regolamentare il flusso dei visitatori e limitare gli accessi quando i numeri sono eccessivi, l’amministrazione comunale di Venezia ha deciso di introdurre un sistema di prenotazione, che inizialmente non sarà obbligatorio, con controlli ed eventuale introduzione del numero chiuso fino al pagamento di un ticket o contributo di accesso.

Si tratta di un sacrificio necessario per preservare la bellezza e l’integrità di una città dall’equilibrio delicato come Venezia. L’ambiente lagunare e gli edifici storici vanno protetti dal turismo di massa e dai suoi eccessi. Un percorso che è allo studio da anni e che si è concretizzato un anno fa con il primo vero stop alle grandi navi. Dal 1° agosto del 2021, infatti, le grandi navi da crociera non possono più transitare lungo il Canale della Giudecca e nel Bacino di San Marco ma devono fermarsi a Marghera.

Ora, invece, il 1° agosto di quest’anno segnerà un’altra importante tappa del percorso verso la limitazione o almeno regolamentazione degli accessi di turisti alla città lagunare. Da questa data, infatti, partirà la prenotazione per chi visita Venezia in giornata, senza prenotare in albergo o altra struttura ricettiva.

Al momento, la prenotazione sarà gratuita e non obbligatoria. Il Comune di Venezia la introdurrà in via sperimentale, proponendola come incentivo in cambio di vantaggi e sconti per i mezzi pubblici e i musei. Maggiori vantaggi saranno offerti a chi prenota con un anticipo di 30 giorni. Come riporta Ansa.

Poi, come era stato annunciato nei mesi scorsi, dal 16 gennaio 2023 per entrare a Venezia si dovrà pagare un ticket o contributo di accesso. Il costo andrà dai 3 ai 10 euro. Il pagamento di un biglietto di ingresso sarà richiesto a chi visita la città in un giorno, mentre sono esclusi i turisti che pernottano in città e pagano già la tassa di soggiorno.

Naturalmente sono previste delle esenzioni dal ticket per residenti, lavoratori e studenti che frequentano abitualmente Venezia. Entro un certo numero di visitatori, poi, saranno esentati dal ticket anche i residenti nella Città Metropolitana e in Veneto.

Infine, il Comune di Venezia introdurrà anche dei limiti agli affitti brevi nella città lagunare.

venezia entra prenotazione
Venezia (Adobe Stock)