Poter viaggiare è la conditio sine qua non del lavoro futuro, parola di Millenial e Generazione Z

Viaggiare, gestire il proprio tempo e assicurarsi il benessere mentale: queste sono le caratteristiche che i giovani cercano nel lavoro futuro.

Lavorare sì, è importante, ma lo è anche viaggiare. Parola dei Millennials e della Generazione Z che, come leggiamo su Forbes, hanno le idee chiare sul loro futuro. Il sogno dei futuri lavoratori, infatti, è quello di poter fare un mestiere che abbia orari flessibili e che dia la possibilità di viaggiare.

Viaggiare grazie al proprio lavoro è fondamentale
Come deve essere il lavoro del futuro?

Questi dati arrivano da un’analisi condotta da Hilton, tra le più famose catene alberghiere del mondo, e che sembra confermare come la pandemia abbia notevolmente cambiato la nostra concezione di lavoro.

L’importanza di una professione che permetta di viaggiare

Dall’analisi emerge infatti che ben il 72% degli intervistati vuole assolutamente avere tempo di viaggiare, in special modo grazie al lavoro. Una professione che permetta quindi di scoprire il mondo, posti nuove e culture lontane dalla nostra. L’ambiente di lavoro, inoltre, deve essere molto inclusivo e con uno spazio notevole dedicato anche alle interazioni sociali tra colleghi visto che, proprio con loro, si trascorre gran parte della propria giornata.

Il benessere mentale è una condizione fondamentale per una professione soddisfacente

Un lavoro flessibile, che permetta di organizzare al meglio il proprio tempo e che dia la possibilità di viaggiare insomma. Queste sono le richieste da parte della Generazione Z e dei Millennials. Ma queste richieste arrivano non solo dalla voglia di vivere una vita migliore, ma anche dalla notevole importanza che ultimamente è stata data alla salute mentale.

Il lavoro non è tutto e dall’analisi emerge che circa il 20% degli intervistati abbia pensato di cambiare professione per cercare un lavoro che facesse stare meglio a livello mentale. E tra tutte le professioni il comparto dell’ospitalità e del turismo sembra essere quello più quotato ed apprezzato. Ma in comparti specifici come i social o il mondo del marketing.

Il lavoro ideale permette di viaggiare
I giovani vogliono viaggiare per lavoro

Cosa ne pensate?

E voi? Analizzando al vostro lavoro attuale, concordate con i Millennials e la Generazione Z per quanto riguarda il lavoro ideale? Viaggi, tempo libero, socialità e benessere sono le condizioni fondamentali per una professione felice?