Cosa vedere in Provenza in 4 giorni: itinerario da non perdere

Cosa non perdersi in Provenza. Un itinerario, 7 tappe imperdibili, di cosa vedere in Provenza in 4 giorni (ma se restate qualche giorno in più è meglio!)

Che sia piena estate e ci sia la lavanda in fiore o sia l’inizio dell’autunno con gli alberi che si colorano di rosso, qualsiasi sia la stagione la Provenza è una meraviglia. Ma cosa vedere in Provenza e soprattutto cosa c’è da non perdere?

Un’incantevole borgo in Provenza in piena fioritura della Bouganville, altra pianta tipica

Questa regione nel Sud della Francia è ricchissima di cose da fare e da vedere. Fra natura e capolavori artistici sono molte le località che meritano una visita anche fugace. Abbiamo stilato un itinerario delle 7 tappe imperdibili in Provenza e di cosa vedere se si hanno 4 giorni o poco più a disposizione.

Provenza in 4 giorni: itinerario

La Provenza è piuttosto facile da raggiungere dall’Italia. Se abitate al Nord o non vi spaventano i viaggi in auto potete arrivarci comodamente con la vostra auto. Anzi sarà l’occasione di dare un’occhiata anche alla splendida Costa Azzurra.

Se non avete voglia di guidare così a lungo e soprattutto dovete accorciare i tempi la soluzione migliore è quella di arrivare in aereo a Marsiglia e da lì noleggiare un auto. Potreste anche affidarvi alle efficienti linee di autobus francesi, ma se volete visitare la Provenza in 4 giorni sarà meglio stringere i tempi.

Il nostro itinerario su cosa vedere in Provenza è costituito da 7 tappe imperdibili. Il tutto sono appena 9 ore d’auto che suddiviso in 4 giorni significa poco più di 2 ore al giorno di automobile. Questo itinerario dà il meglio di sé in primavera e in estate quando la lavanda è in fiore. Se lo affrontate in autunno o in inverno vi consigliamo di tirare dritto sulle tappe della lavanda. O almeno fermatevi giusto il tempo di una foto.

Cosa vedere in Provenza: le 7 tappe imperdibili

La Provenza si estende fra monti e mare ed offre un’impareggiabile varietà di panorami, borghi e città. Questa regione è stata d’ispirazione per molti artisti che qui si sono fermati a vivere e hanno riportato su tela gli scorci di questi luoghi. In Provenza vi sentirete davvero come dentro un quadro, nella Francia più iconica e autentica.

La natura è poi l’altra grande protagonista della Provenza: dalla lavanda ai profumi è un susseguirsi di odori e fragranze. E poi la maestosità di alcuni luoghi come le Calanques e le Gole del Verdon. Ecco quali sono le 7 tappe imperdibili di un viaggio in Provenza.

  • Visitare Marsiglia
  • Vedere Aix en Provence
  • Visitare Arles
  • Andare ad Avignone
  • Vedere la lavanda a
  • Ammirare le Gole del Verdon
  • Comprare profumi a Grasse
  • Andare nel parco delle Calanques

Marsiglia, la città sul mare

Il punto di partenza del vostro viaggio in Provenza se arrivate in aereo è Marsiglia. I voli per questa città sono piuttosto economici e l’aeroporto è ben collegato con la città. Se invece arrivate in Provenza in auto vale la pena dare un’occhiata a questa bella città, crocevia di popoli, dove potrete passeggiare per il Porto Vecchio, ammirare la splendida Cattedrale di Notre Dame de la Garde da cui godrete di una vista spettacolare, poi la cattedrale di Marsiglia e da non perdere il Museo della Civiltà dell’Europa Mediterranea.

Aix en Provence, la città di Cezanne

Un dipinto. E’ questo Aix en Provence un’incantevole cittadina fatta di case color pastello con i portali scolpiti, di profumo di baguette che pervade le viuzze del centro, fiori ai davanzali e café che brulicano di gente. Un posto delizioso che ha conquistato il pittore Cezanne che ha impresso su tela le strade e le sensazioni di questa città.

Arles, dal teatro romano a Van Gogh

La Provenza con la sua bellezza ha ispirato artisti e pittori. E se Aix en Provence ha ispirato Cezanne, Arles ha ispirato Van Gogh. Qui potrete indugiare lungo il romantico fiume, visitare l’imponente anfiteatro romano o semplicemente girare fra i vicoli e le piazzette piene di locali. E se avete qualche giorno in più di vacanza andate alla scoperta della Camargue, dove ammirare una natura rigogliosa.

Avignone, la città dei Papi

Avignone è una città meravigliosa e in una giornata la potrete girare facilmente: il suo centro storico racchiuso dalla mura medievali si gira infatti bene. Il Palazzo dei Papi domina la città ed è il punto di partenza della visita. Il Vieux Palaisdel 1335 è uno dei luoghi più suggestivi della città. Da vedere poi il Duomo e il Parco Rochere des Doms da dove ammirare una vista spettacolare sul fiume Rodano. A luglio la città si trasforma per il Festival di teatro. I siti storici della città diventano un palcoscenico. Un evento internazionale da non perdere.

Valensole, la piana della lavanda

Girate l’auto e puntate dritto verso Valensole. Questo altopiano è pieno di campi di lavanda che fiorisce proprio a luglio. Tutte le foto più iconiche sulla lavanda sono state scattate qui. Prima di arrivarci vedrete diversi campi di lavanda: se avete tempo fermatevi all’Abbazia di Senanque: un’antica abbazia circondata da campi di lavanda.

Le gole del Verdon, il canyon più grande d’Europa

Se l’altezza non vi spaventa allora andate a dare un’occhiata a questo che è il Canyon più grande d’Europa. Il fiume taglia in due i monti creando profonde gole anche di 700 metri. Uno spettacolo suggestivo che potrete ammirare anche in auto lungo la strada panoramica, ma che potrete vedere anche da vicino scendendo sulla riva.

I profumi di Grasse

Un’incantevole cittadina sui monti sopra Cannes è la capitale mondiale dei profumi. Qui da secoli infatti si mescolano sostanze, frutti, piante ed agrumi per fragranze irresistibili. Oltre a fare incetta di profumi da vedere il Duomo e il panorama da cui si vede la Costa Azzurra.

Il mare delle Calanques

Tornando a Marsiglia per riprendere l’aereo per l’Italia fermatevi alle Calanques, un tratto di mare fatto di calette e scogliere bianche a picco sul mare. Data la bellezza della flora e della fauna questo tratto di costa è sotto stretto vincolo ambientale. Ci sono solo tre accessi tramite sentiero e questi possono essere chiusi per il rischio meteorologico. Se volete evitare di camminare e ogni problema prendete un battello da Marsiglia per vedere lo spettacolo dal mare.

Un viaggio itinerante in Provenza è una delle idee più belle per visitare un angolo di Francia e ammirare bellezze naturali e artistiche.

 

 

 

 

Previous articleE’ questa la vacanza più incredibile da fare (se non temete le punture)
Next articleVacanze in Albania il posto più bello ed economico dove andare quest’estate
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.