Prepara un pranzo di Pasqua sostenibile come un vero chef del futuro

Cosa mangiare a Pasqua per celebrare questa giornata in modo green, ecologico e sostenibile. Proprio come stanno facendo i più importanti chef. Ecco i consigli del WWF.

Si sta avvicinando la Pasqua! Finalmente molti di noi potranno festeggiarla all’aperto, con la propria famiglia, liberi da problemi e da preoccupazioni legate alla pandemia da Coronavirus.

Menù di Pasqua sostenibile con i consigli del WWF
Un Pasqua green e sostenibile – AdobeStock

Tuttavia, resta un periodo storico molto particolare quello che stiamo vivendo per via della guerra tra Russia e Ucraina. Per questo motivo, soprattutto per una questione umana, non possiamo non comportarci in modo consapevole. Nemmeno nei giorni di festa e nemmeno quando prepariamo il nostro Menù di Pasqua. Noi, proprio come gli chef dei ristoranti, vogliamo evitare gli sprechi e utilizzare il più possibile prodotti naturali. Per questo arrivano i consigli del WWF da non dimenticare!

Consigli e idee per il pranzo di Pasqua: come fare un menù sostenibile

Il WWF ha elaborato una serie di consigli green per una Pasqua sostenibile, soprattutto a tavola. Non è solo un’esigenza che abbiamo noi. Sono sempre di più gli chef di fama mondiale che prestano attenzione agli sprechi, cercano di riutilizzare i cosiddetti “avanzi” e puntano su una spesa sostenibile e a chilometro zero. Seguendo queste semplici dritte si potrà festeggiare questa giornata speciale in modo ecologico e rispettoso dell’ambiente e della natura.

  • Per il Menù di Pasqua, potreste pensare di optare per dei prodotti il più possibile a chilometri zero e che siano di stagione. Questa tipologia di scelta consapevole aiuta non solo l’ambiente, riducendo i consumi legati al trasporto degli alimenti, ma fa anche bene al nostro corpo perché frutta e verdura di stagione sono ricche di quelle vitamine di cui abbiamo bisogno in quel determinato periodo dell’anno.
  • Quando vi recherete al supermercato per comprare gli ingredienti necessari a realizzare il vostro menù pasquale, oltre a prediligere frutta e verdura di stagione, ricordate di non esagerare. Fare la spesa in modo consapevole durante le feste è fondamentale per ridurre al minimo gli sprechi. Se comprate prodotti che sapete consumare in pochi giorni, selezionate ad esempio quelli che stanno per scadere. Così tutti faremo la nostra parte.
  • Se ci sono tanti avanzi mai buttare. O distribuite il rimanente tra amici e parenti, oppure congelate quello che è possibile e il resto riutilizzatelo con fantasia. Dagli arancini con il riso avanzato, passando a delle torte salate… date sfogo al vostro estro culinario: l’importante è non sprecare mai il cibo.
  • Fate attenzione anche alla tipologia di uova di Pasqua che comprerete. Cercate sempre di acquistare prodotti con il cioccolato dotato della certificazione bio e che rispetti i criteri di sostenibilità. Controllate che ci sia il bollino Fairtrade, ad esempio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF Italia (@wwfitalia)

 

Questi sono solo alcuni dei consigli del decalogo per una Pasqua sostenibile del WWF potete seguirli tutti, per festeggiare nel modo più ecologico possibile e rendere questa celebrazione ancora più significativa.