Viaggi ad Aruba: niente più obbligo di vaccino né tampone

Le ultime novità sui viaggi ad Aruba: niente più obbligo di vaccino né tampone. Le regole da conoscere.

Notizie che faranno piacere a tutti i viaggiatori che stanno programmando le vacanze nel paradiso dei Caraibi. La maggior parte dei Paesi ha da tempo riaperto le frontiere ai turisti internazionali e ora arrivano nuove semplificazioni delle regole di viaggio che renderanno più facile raggiungere i paradisi tropicali. Da ultimo segnaliamo le nuove regole di viaggio di Aruba.

viaggi aruba vaccino tampone
Viaggi ad Aruba: niente più obbligo di vaccino né tampone (Foto di Joe Ambrogio da Pexels)

L’isola caraibica di Aruba, situata nella parte meridionale del Mar dei Caraibi, al largo delle coste del Venezuela, aveva già da tempo riaperto al turismo internazionale. Ora, ha semplificato ulteriormente le regole di ingresso per viaggiatori.

Già da diversi giorni, infatti, si può arrivare liberamente ad Aruba, senza più obbligo di vaccino né di tampone prima della partenza. Ecco tutto quello che bisogna sapere sulle nuove regole di viaggio.

Ricordiamo che anche l’Australia ha deciso di eliminare il tampone prima della partenza. La nuova regola avrà affetto dal 17 aprile prossimo.

Viaggi ad Aruba: niente più obbligo di vaccino né tampone

Importanti novità sulle regole di viaggio per visitare la meravigliosa isola di Aruba. Già dal 19 marzo scorso, come segnala TTG Italia, non sono più richiesti vaccinazione e tampone per arrivare sull’isola caraibica dei Paesi Bassi.

Una liberazione dalle restrizioni anti-Covid che agevolerà ulteriormente gli arrivi dei turisti internazionali ad Aruba. Dunque, niente più certificato di vaccinazione (per noi Green pass) da presentare e nemmeno più il risultato negativo di un test con tampone per il Coronavirus.

Le nuove regole sono state comunicate dall’Aruba Tourism Authority Italia.

Per arrivare sull’isola di Aruba, è ora sufficiente compilare l’ED-card (Embarkation and Disembarkation program), un modulo online obbligatorio per tutti i viaggiatori, anche per i bambini. Inoltre, è obbligatoria la stipulazione di una assicurazione sanitaria, l’Aruba Visitors Insurance. La polizza serve per coprire eventuali spese sanitarie dovute all’infezione da Coronavirus durante il soggiorno ad Aruba.

Per ulteriori informazioni sulle regole di viaggio e le formalità richieste per un viaggio ad Aruba, rimandiamo alla pagina del Paese sul portale della Farnesina Viaggiare Sicuri: https://www.viaggiaresicuri.it/country/ABW

Aruba

L’isola di Aruba è un territorio d’oltremare dei Paesi Bassi, anche se ha una sua autonomia. Comunemente viene compresa nelle Antille Olandesi, anche se è lontana dall’arcipelago e come nazione se ne è separata nel 1986. La sua capitale è Oranjestad.

Aruba è un paradiso tropicale, con un clima secco, diverso da quello delle isole delle Antille e meno soggetto ad uragani. Vi abbiamo già proposto una guida di Aruba, inclusa in una più generale sulle isole delle Antille da visitare.

L’isola è stata premiata da Tripadvisor per una delle sue spiagge tra le più belle al mondo.

Aruba si raggiunge facilmente da Amsterdam, con i voli di KLM. La compagnia aerea olandese ha da poco annunciato un incremento dei collegamenti verso le mete caraibiche dei Paesi Bassi.

Eagle Beach, località di Palm Beach, Aruba (iStock)