Saint Paul de Vence: il borgo di Picasso e Chagall per una gita primaverile

Alla scoperta di Saint-Paul-de-Vence un piccolo borgo francese che ha ispirato grandi artisti e pittori. Ecco la meta perfetta per un romantico weekend di primavera.

La Provenza, si sa, è una regione francese molto affascinante ed interessante sotto svariati punti di vista. Qui si trovano tante cittadine o borghi da scoprire e di cui innamorarsi, soprattutto durante una bella gita di primavera.

Cosa vedere a Saint-Paul-de-Vence
Saint-Paul-de-Vence – AdobeStock

Se avete a disposizione qualche giorno, o anche un solo weekend, una destinazione di primavera interessante è Saint-Paul-de-Vence. Un piccolo borgo, caratterizzato da caruggi, botteghe artigiane, gallerie d’arte e da un’atmosfera magica e ispiratrice. La stessa che, molto probabilmente, ammaliò artisti del calibro di Pablo Picasso, Marc Chagall, Yves Montand e Jacques Prévert che qui vissero.

Sapevi che proprio nel cimitero di Saint-Paul-de-Vence si trova la tomba di Marc Chagall? Il pittore morì qui il 28 marzo 1985

Dove si trova Saint-Paul-de-Vence e gli artisti che qui vissero

Saint-Paul-de-Vence si trova a nord della città di Nizza, alle spalle di Cagnes Sur Mer e, dal confine italiano di Ventimiglia, la si raggiunge in circa un’ora di auto. Proprio per la sua posizione, negli anni questo luogo divenne anche una roccaforte come ben testimoniano le mura che circondano tutta la città vecchia.

Ma la potenza e l’appeal di Saint-Paul-de-Vence sboccia letteralmente nei primi anni del 1900 quando divenne residenza di svariati artisti. Qui Chagall e Picasso, ad esempio, trovarono ispirazione per alcune delle loro opere, ma anche il giusto spazio per divertirsi giocando a bocce nella piazza centrale di Saint-Paul-de-Vence oppure sorseggiando vino al ristorante La Colomba D’Oro, aperto ancora oggi.

Cosa vedere a Saint-Paul-de-Vence

Il paese è piccolo è oggi è un vero e proprio ricettacolo di atelier e gallerie d’arte. Ma non solo. Ci si può perdere tra le dolci viuzze e lasciarsi ammaliare dalle fontane e dalle romantiche vedute sulla valle circostante.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ✨ Sᴀɴᴅʏ.Pɢᴛ ✨ (@sandy.pgt) 

 

Se avete quindi deciso che Saint-Paul-de-Vence è la destinazione per una gita di primavera, non potete perdere una visita alla Chapelle du Rosaire, dipinta da Matisse e a circa 10 minuti in auto dal borgo. Rimanendo nel borgo invece godetevi la Fondation Maeght.