Belgio: altro Paese europeo ad eliminare il Passenger Locator Form

Belgio: altro Paese europeo ad eliminare il Passenger Locator Form. Tutte le ultime notizie da conoscere.

belgio passenger locator form
Belgio: altro Paese europeo ad eliminare il Passenger Locator Form (Bruxelles, Parco del Cinquantenario. Foto di dimitrisvetsikas1969 da Pixabay)

Sale la lista dei Paesi che allentano sempre di più le restrizioni di viaggio, aggiornando le regole di ingresso sul proprio territorio ed eliminando progressivamente le varie limitazioni.

Negli ultimi giorni abbiamo visto che alcuni Paesi hanno iniziato ad eliminare il Passenger Locator Form, il modulo di localizzazione dei viaggiatori che va compilato online prima della partenza per entrare in diversi Paesi europei.

Ora tocca al Belgio, l’ultimo Paese che ha deciso di eliminare il modulo. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Belgio: altro Paese europeo ad eliminare il Passenger Locator Form

Addio al Passenger Locator Form (PLF), il modulo che va compilato online prima della partenza verso un Paese europeo e che serve a localizzare il viaggiatore e rintracciarlo nella sua destinazione finale in caso di positività o focolai scoperti dopo il viaggio.

Già l’Irlanda lo ha eliminato lo scorso 6 marzo, mentre la Grecia ha annunciato che non richiederà più il modulo dal 15 marzo.

Ora, anche il Belgio ha annunciato che eliminerà il Passenger Locator Form, a partire da venerdì 11 marzo.

Finora in Belgio il modulo non era richiesto per ingressi in auto dagli altri Paesi UE o Schengen e per soggiorni di durata inferiore alle 48 ore. Da venerdì prossimo il PLF non sarà più richiesto nemmeno per gli arrivi in aereo e per tutti gli altri casi in cui era previsto.

Il Passenger Locator Form sarà richiesto solo a coloro che arrivano in Belgio da un Paese terzo non incluso nella lista bianca (white list) dell’Unione Europea.

Chi entra in Belgio da un Paese dell’Unione Europea o dell’aerea Schengen Dovrà esibire, come sempre, il Green pass europeo (per vaccinati, guariti o negativi al tampone). Non sono richiesti né tamponi aggiuntivi né obblighi di quarantena.

Non sono consentiti gli ingressi nel territorio del Belgio a coloro che arrivano da Paesi terzi senza un certificato che attesti la completa vaccinazione o l’avvenuta guarigione.

Invece, il Belgio ha eliminato il Green pass interno, per accedere a ristoranti, bar ed eventi.

Per ulteriori informazioni sulle regole di viaggio in Belgio rimandiamo alla scheda del Paese sul portale del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri: https://www.viaggiaresicuri.it/country/BEL

Bruges (iStock)