Gli italiani potranno viaggiare ovunque nel modo: addio agli elenchi dei Paesi

Finalmente gli italiani potranno viaggiare ovunque nel modo: addio agli elenchi dei Paesi. La novità che tutti aspettavano.

italiani viaggiare ovunque mondo
Gli italiani potranno viaggiare ovunque nel modo: addio agli elenchi dei Paesi (Adobe Stock)

Da oggi, 1° marzo, arriva la tanto attesa liberazione dei viaggi all’estero degli italiani. Finalmente sparisce l’elenco dei Paesi con differenti regole di viaggio, tra tamponi e quarantene a seconda delle aree di rischio.

Così come sono stati “liberati” gli arrivi dall’estero, da qualunque Paese anche extraeuropeo, con la sola condizione di compilare il Passenger Locator Form e presentare un Green pass o certificato analogo e senza più obbligo di quarantena all’ingresso in Italia. Allo stesso modo gli italiani potranno viaggiare ovunque nel mondo. Dovranno solo esibire il Green pass al rientro e compilare prima della partenza il PLF dove richiesto.

Di seguito, tutte le informazioni aggiornate su una novità importante per tutti gli italiani.

Gli italiani potranno viaggiare ovunque nel modo: addio agli elenchi dei Paesi

Era marzo del 2020 quando il governo Conte introduceva l’allegato E ai primi decreti legge sulle misure di prevenzione anti-Covid, in cui erano contenute anche le restrizioni ai viaggi. L’allegato aveva introdotto in un primo momento il divieto assoluto di viaggiare all’estero, in pieno lockdown. Poi aveva diviso i Paesi per elenchi, con l’applicazione di regole diverse a seconda delle diverse aree di rischio.

Per la Repubblica di San Marino e lo Stato del Vaticano le regole sugli spostamenti sono state le stesse previste per il territorio italiano. Poi sono stati differenziati i Paesi, tra europei ed extraeuropei, con diverse regole sugli spostamenti. Con i cali dei contagi, tra un’ondata e l’altra, sono state riaperte progressivamente le frontiere con i Paesi UE, Schengen e assimilati, reintroducendo alcune restrizioni, come le quarantene brevi, in caso di nuovo aumento dei rischi di infezione. Con l’avanzamento della campagna vaccinale, è stato introdotto nei Paesi UE e Schengen il Green pas europeo che ha permesso una piena riapertura delle frontiere per i viaggi tra Pesi, semplificando le regole di viaggio.

I confini con gli stati extraeuropei, invece, sono rimasti chiusi più a lungo. Anche quando sono stati riaperti hanno comunque previsto regole i viaggio più stringenti, con tamponi alla partenza e all’arrivo e quarantene, prima lunghe e poi brevi.

I viaggi verso alcuni Paesi extraeuropei, poi, sono stati sempre vietati se non per necessità o motivi che comunque escludevano il turismo. Si tratta dei Paesi finora inclusi nell’elenco E, quello con maggiori restrizioni e con più lunghe quarantene al rientro. Ora tutte queste limitazioni sono venute meno.

Dal 1° marzo gli elenchi dei Paesi sono aboliti e ai viaggi dall’estero si applicano le disposizioni contenute nell’ordinanza del Ministro della Salute del 22 febbraio. In base alle nuove regole, tutti gli stranieri provenienti dall’estero, anche dai Paesi extraeuropei, potranno entrare liberamente in Italia, senza giustificazione e senza obbligo di quarantena all’arrivo. Dovranno semplicemente presentare un Green pass, come i viaggiatori europei, o un certificato analogo che attesti l’avvenuta vaccinazione o guarigione dal Covid oppure il risultato negativo di un tampone al Coronavirus (anche antigenico). È ancora richiesto il Passenger Locator Form prima della partenza per l’Italia.

Allo stesso modo, gli italiani e residenti in Italia potranno viaggiare liberamente ovunque nel mondo, anche nei Paesi extraeuropei finora inclusi nell’Elenco E. Al rientro in Italia da questi Paesi, gli italiani dovranno semplicemente presentare il Green pass (base con tampone) e compilare il Passenger Locator Form quando richiesto.

Mentre per viaggiare verso questi Paesi extraeuropei dovranno seguire le regole previste da ciascun Paese per l’ingresso dei turisti: vaccinazione, tampone e in caso quarantena breve all’arrivo.

Approfondimenti

Con l’abolizione degli elenchi e del divieto di viaggiare nei Paesi dell’elenco E, cadono anche le ordinanze sui corridoi turistici, che a questo punto non sono più necessari. Perché si può viaggiare ovunque.

Per ogni dubbio consultate le regole di viaggio sul portale Covid del Ministero della Salute: https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.

Così come il sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri, dove trovare un approfondimento sulle regole per viaggiare all’estero e un questionario che risponde a tutte le domane.

Viaggi nel 2022 dove andare
Viaggiare (AdobeStock)