In Francia via le mascherine al chiuso: dove e a quali condizioni

Ultime notizie sulla pandemia: in Francia via le mascherine al chiuso, ecco dove e a quali condizioni. Tutte le informazioni utili.

francia vie mascherine chiuso
In Francia via le mascherine al chiuso: dove e a quali condizioni (Adobe Stock)

Si allentano le restrizioni anti-Covid in tutto il mondo, sia di viaggio sia all’interno dei singoli Paesi, tra quarantene abolite e mascherine eliminate, all’aperto ma anche al chiuso.

L’Italia ha eliminato le mascherine all’aperto lo scorso 11 febbraio e con la fine dello stato di emergenza, il prossimo 31 marzo, eliminerà gradualmente anche il Green pass, a partire da quello rafforzato per le attività all’aperto.

Altri Paesi, come il Regno Unito, la Danimarca e la Norvegia hanno già rimosso praticamente tutte le restrizioni, comprese le mascherine al chiuso.

Ora, un altro Paese elimina le mascherine al chiuso. Si tratta della Francia. L’obbligo, comunque, è tolto solo ad alcune condizioni. Ecco quali sono.

In Francia via le mascherine al chiuso: dove e a quali condizioni

Da lunedì 28 febbraio la Francia ha eliminato l’obbligo di mascherine al chiuso per i vaccinati, nei luoghi dove si entra con il pass vaccinale (il nostro Green pass rafforzato). L’obbligo rimane ancora fino al 14 marzo sui mezzi di trasporto pubblico e nei luoghi al chiuso dove non si applica il pass vaccinale. Poi da questa data non sarà più in vigore al chiuso per tutti., tranne che sui mezzi di trasporto e nelle strutture sanitarie.

Il pass vaccinale resterà obbligatorio solo nei luoghi più a rischio contagio, come le discoteche. Per aprile potrebbe essere eliminato del tutto.

Dal 28 febbraio sono cambiate anche le regole anti-Covid nelle scuole. Per gli studenti non sarà più obbligatorio indossare la mascherina durante la ricreazione. Mentre in caso di contatto con un positivo, gli studenti non dovranno più sottoporsi a tre tamponi per rientrare in classe ma potranno presentare anche un solo autotest negativo. Inoltre, non saranno più necessarie le autocertificazioni dei genitori sulla negatività dei figli.

Il governo francese ha deciso di rimuovere queste restrizioni grazie al miglioramento della situazione epidemica. “C’è un inizio di miglioramento negli ospedali e ci sono proiezioni che possono farci sperare che entro la fine di marzo o l’inizio di aprile la situazione negli ospedali sarà sufficientemente tranquilla da permetterci di revocare il pass vaccinale”, ha dichiarato il portavoce del governo francese, Gabriel Attal.

Ulteriori informazioni sul sito web ufficiale del governo francese: www.gouvernement.fr/info-coronavirus

Notre Dame, Parigi (Adobe Stock)