Finale di Champions League 2022: non si farà più a San Pietroburgo

Finale di Champions League 2022: non si farà più a San Pietroburgo. Le ultime notizie da conoscere.

finale champions league 2022
Finale di Champions League 2022: non si farà più a San Pietroburgo (Trofeo della Champions League, Adobe Stock)

Com’era prevedibile, la partita finale del torneo di Champions League 2022 non si terrà più a San Pietroburgo. Il Comitato Esecutivo della Uefa ha preso la sua decisione oggi.

Una decisione attesa e scontata, a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e anche dell’impossibilità di garantire la sicurezza di giocatori e spettatori in una partita di calcio così importante in un Paese in guerra. Già tutti i collegamenti con Russia e Ucraina sono stati sospesi. Ecco cosa bisogna sapere sulla decisione della Uefa.

Leggi anche –> Ucraina: le compagnie che hanno cancellato i voli per Kiev

Finale di Champions League 2022: non si farà più a San Pietroburgo

L’aggressione all’Ucraina da parte della Russia di Valdimir Putin ha spinto la Uefa a cambiare la sede della partita di calcio finale del torneo europeo di Champions League in programma il prossimo 28 maggio. La finale si giocherà a Parigi, allo Stade de France, e non più a San Pietroburgo, città natale di Putin.

Nella riunione di oggi, Comitato Esecutivo della Uefa ha deciso anche che “i club e le Nazionali russe e ucraine che gareggiano nelle competizioni UEFA dovranno giocare le partite casalinghe in sedi neutrali fino a nuovo avviso“, come riporta Repubblica.

La Uefa ha ringraziato il Presidente francese Emmnauel Macron per aver offerto la disponibilità della città di Parigi come sede ospitante della finale di Champions League 2022. Tra le altre città che si erano rese disponibili ad ospitare la partita c’erano anche Lisbona, Londra e Milano.

La finale di Champions League 2021 si era giocata il 29 maggio allo stadio do Dragão di Porto, in Portogallo. A sfidarsi per l’ambito trofeo erano state le due squadre di calcio inglesi del Manchester City e del Chelsea, con la vittoria di quest’ultima.

Anche lo scorso anno la sede della partita finale era stata spostata. In quell’occasione a causa della pandemia di Covid-19. Come città ospitante della finale, infatti, era stata scelta Istanbul, in Turchia, e il suo stadio stadio olimpico Atatürk. A pochi giorni dall’evento la finale è stata spostata a Porto a causa delle restrizioni anti-Covid imposte dal Regno Unito ai viaggiatori provenienti dalla Turchia.

Fortezza di Pietro e Paolo a San Pietroburgo, Russia (iStock)