Dove andare a fare trekking: nelle Marche percorsi bellissimi

Le Marche sono una regione che alterna benissimo mare e montagna: ecco i sentieri migliori per fare trekking.

I percorsi più belli delle Marche
A tutto trekking: ecco i migliori sentieri delle Marche. Credits Pixabay

Coloro che amano le passeggiate e l’aria di montagna saranno felici di sapere che le Marche hanno tantissimi percorsi trekking e che questi sono meravigliosi. Questa regione non è infatti solo buon cibo, Leopardi e il mare Adriatico, ma offre anche una vasta scelta di percorsi da fare in montagna. Le Marche sono affacciate sul Mare Adriatico e vantano località balneari famose, ma ci sono anche gli Appennini dove troviamo alcuni dei percorsi trekking più belli d’Italia.

Leggi anche -> Marche 10 luoghi bellissimi da vedere assolutamente<<

Le montagne delle Marche: questi percorsi sono spettacolari

In mezzo ai parchi regionali, formazioni rocciose e cascate che sembrano incantate, proprio in questo scenario quasi fuori tempo esistono dei percorsi per respirare un po’ di natura e rigenerarsi.

Fosso dell’Eremo: basta seguire il ruscello

In provincia di Pesaro Urbino, esattamente in direzione del Monte Nerone, direttamente dalla Gola di Gorgo a Cerbara possiamo trovare una deviazione che ci porta al Fosso dell’Eremo. Precisamente dove troviamo il cartello turistico dove è possibile parcheggiare l’automobile, proprio qui troviamo una via che affianca un fosso che occorre seguire, il tutto accompagnati dal sottofondo dell’acqua del ruscello. In mezz’ora di tempo potremmo arrivare all’Eremo duecentesco di Santa Maria in Morimondo e da lì vedere i ruderi quasi intrappolati dalla natura, per non parlare del portale gotico.

Le cascate Prata e Volpara: come nelle favole

Cambiando provincia e approdando in quella di Ascoli Piceno, c’è un piccolo borgo  chiamato Umito, nella frazione di Acquasanta Terme. Qui l’escursione viene accompagnata da uno scenario ricco: da imponenti castagni fino a delle cascate, che sembrano essere uscite da un libro di favole. Proprio la prima che incontriamo è quella chiamata Prata. Continuando il sentiero lo spazio si apre e potremmo ammirare una cascata molto più ampia: quella della Volpara, la quale si getta da un’altezza di 2073 metri: indimenticabile.

Le Lame Rosse: sembra di essere atterrati sulla luna

In quello che può essere considerato il gran Canyon di tutta la regione Marche, esattamente in provincia di Macerata, offre uno scenario incredibile. Da una sponda del Lago di Fiastra, possiamo trovare il sentiero che percorre una lecceta e percorsi all’incirca di 7 km con un dislivello di 200 metri, ecco le famose delle Lame Rosse, un vero e proprio monumento Naturale. Sono formazioni in roccia che di una forma tutta particolare che creano uno scenario quasi lunare.

Gola de Li Vurgacci e una vista panoramica incredibile

Andiamo nella provincia di Macerata e scopriamo un paese affascinante: Pioraco e della sua Gola de Li Vurgacci. Questa sporge proprio sul fiume Potenza e proprio al centro del borgo c’è un sentiero in salita con dei gradoni rocciosi che possono semplificare l’impresa. Appena finiti di percorrerli potremmo incontrare una vista panoramica da togliere il fiato. Continuando ancora e optando per un bivio in discesa ritorneremo vicino al fiume, con le sue cascatelle e anse.

Come avrete capito questa regione è perfetta per esplorare nuovi scenari e vedere qualcosa al di fuori dall’ordinario. La natura qui è la padrona indiscussa e possiamo solamente ammirarla e concederci un week-end a tutto trekking nelle Marche.