Trasferirsi all’estero a 40 anni: i 3 posti migliori dove andare

Quante volte abbiamo desiderato di trasferirci all’estero? È un bel cambiamento e se non sai dove, questi sono i luoghi più indicati.

I posti migliori dove andare a vivere all'estero
Trasferirsi all’estero a 40 anni. Credits Pixabay

Se siete stufi e determinati a cambiare città siete nel posto giusto. Un trasferimento all’estero è un passo decisamente importante all’interno della vita di un adulto, non è circoscritto alla località ma è un vero e proprio cambio di stile di vita.
Se è appurato che c’è un forte slancio verso una nuova vita, ma non è ancora a fuoco la meta migliore, continua a leggere: vi sveliamo i posti migliori dove trasferirsi all’estero a 40 anni.

Trasferirsi all’estero: queste sono i Paesi migliori da prendere in considerazione

La crisi pandemica ha visto crollare o -per i più fortunati- vacillare ogni certezza e forse è il caso di mettersi in gioco, cambiando posto e ricominciando da capo. Prendi nota: questi sono i Paesi che possono vantare una qualità di vita decisamente più alta, perfetti per un trasferimento sul lungo periodo.

Gli stati migliori dove trasferirsi
Trasferirsi all’estero a 40 anni. Credits Pixabay

Questa non è una classifica personale ma su un’insieme di opinioni di circa 17 mila cittadini su 78 diversi Paesi. I criteri che sono stati usati sono legati alle opportunità professionali e di guadagno, l’eguaglianza di reddito, la politica, l’istruzione, l’assistenza sanitaria e tanto ancora.

Canada, il paese dove si vive meglio

Il primo paese in cui si vive meglio è il Canada. Particolarmente indicato per le famiglie giovani, i servizi offerti sono da considerare estremamente vantaggiosi, citiamone alcuni: assistenza sanitaria gratuita per i residenti permanenti, istruzione secondaria pubblica gratuita, livelli alti di sicurezza. Inoltre c’è un basso livello di inquinamento atmosferico e una forte apertura al digitale. È anche uno stato noto per la sua società progressista e liberali, quindi non ci saranno problemi riguardanti l’integrazione. Poi bisogna considerare che è una nazione molto vasta, è seconda alla Russia, la popolazione è di circa 35 milioni di abitanti, ed è caratterizzata da moltissimi parchi naturali e meraviglie naturalistiche.

Svizzera, alta qualità della vita e stipendi

Se parliamo di qualità della vita non possiamo evitare di citare la Svizzera, è il Paese che ha il quarto PIL più alto a livello internazionale. Infatti sono moltissime le persone che decidono di trasferircisi, in particolare e inizialmente per i salari, ma poi per altri motivi come l’aria incontaminata, i servizi e le attività stagionali. Inoltre è necessario sottolineare che questo stato è particolarmente consigliato anche per la sua stabilità politica e sociale. Di contro abbiamo un costo della vita alto.

Norvegia, molto lavoro e servizi

La Norvegia entra nella terza posizione di questa classifica. Non è solo una questione paesaggistica ma un fattore il PIL, è il più alto al mondo. Nonostante la pandemia le opportunità lavorative sono e rimangono molte, in particolare in alcuni settori: energia idroelettrica, il turismo e i servizi digitali. Inoltre è un Paese con un’altissima qualità della vita e moltissimi diritti civili che permettono a tutti di vivere bene.

Disegnare un nuovo futuro è possibile ovunque, in questi Paesi è più facile che altrove. Se avete compiuto 40 anni e volete cambiare vita questi 3 posti fanno al caso vostro.